Calcio: Nazionale al lavoro, Bonucci in gruppo

3 minuti di lettura

Differenziato per Bastoni, Barella, Chiellini ed Immobile COVERCIANO (ITALPRESS) – Primo allenamento a Coverciano nel pomeriggio per la Nazionale, che ha iniziato a preparare la doppia sfida di qualificazione mondiale contro Svizzera (venerdì a Roma) e Irlanda del Nord (lunedì prossimo a Belfast). Out gli infortunati Zaniolo e Pellegrini, Roberto Mancini ha convocato al loro posto Danilo Cataldi e Matteo Pessina e conta di recuperare per la sfida agli elvetici gli altri giocatori fisicamente non al meglio dopo l'ultimo turno di campionato. In questo senso arrivano buone notizie da Bonucci, che ha lavorato con i compagni trascinando il gruppo durante la corsa che ha caratterizzato parte della fase di riscaldamento atletico. Seduta differenziata, invece, per Bastoni, Barella, Chiellini ed Immobile. I giocatori che hanno effettuato allenamento sul campo hanno svolto prevalentemente esercizi di scarico visti gli impegni dello scorso weekend. Da domani invece, nella seduta pomeridiana prevista per gli azzurri a partire dalle ore 16, si potrebbero vedere le prime indicazioni sul possibile undici titolare da opporre alla Svizzera. Presenti oggi diversi ospiti, fra cui nonna Maria Assunta, che ha vinto il contest fotografico promosso dal Museo del Calcio in occasione della Festa dei Nonni, con il nipotino Francesco di 8 anni. La loro foto accanto alla Coppa Europa ha collezionato 1263 like sui social e hanno potuto così assistere all'allenamento della Nazionale, insieme a tutta la famiglia, arrivata da Monterchi, provincia di Arezzo. A seguire l'allenamento poi anche una delegazione della Real Eyes Sport ASD, associazione sportiva impegnata con bambini con disabilità sensoriale visiva. L'associazione è stata fondata da Daniele Cassioli, cieco dalla nascita per una retinite pigmentosa, pluripremiato campione mondiale ed europeo di sci nautico e membro della Giunta Nazionale del Cip, e da alcuni professionisti che si occupano da anni della promozione, organizzazione e supporto di attività sportive e sociali. Inoltre, sempre fra gli ospiti, da segnalare anche Giovanni e Giulia Deluca, papà e figlia diciassettenne in arrivo da Barletta, che erano nel gruppo dei 600 tifosi azzurri che hanno seguito la Nazionale a Wembley partendo dall'Italia e, nonostante le misure di sicurezza previste a Londra, al loro rientro sono risultati entrambi contagiati dal Covid. Presenti, infine, altri ospiti in vista di un progetto solidale per il Concerto di Natale in Vaticano, che coinvolge la Nazionale Italiana Cantanti, le Missioni Don Bosco e la Fondazione Pontificia Gravissimum Educationis. (ITALPRESS). lc/glb/red 08-Nov-21 19:13

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Lillo e Rovazzi insieme sul set di “Con chi viaggi”, al via riprese

Articolo successivo

Assopopolari, sostenibilità e cooperazione per la ripresa del Paese

0  0,00