Milano, all’Ospedale Buzzi una nuova risonanza donata da Enel Cuore

5 minuti di lettura

MILANO (ITALPRESS) – La Fondazione Buzzi e l'ASST Fatebenefratelli Sacco hanno inaugurato, nell'aula magna dell'Ospedale Buzzi di Milano, la Risonanza Magnetica 3 Tesla donata da Enel Cuore, la Onlus del Gruppo Enel che sostiene progetti e iniziative di forte impatto per le comunita'. Il macchinario di ultima generazione permettera' di effettuare esami piu' veloci e accurati contribuendo a far diventare il Nuovo e Grande Buzzi il primo Ospedale Pediatrico in Italia senza raggi X, oltre che un Ospedale Pediatrico all'avanguardia. La Fondazione Buzzi nasce per sostenere l'Ospedale dei Bambini "Vittore Buzzi", uno degli undici ospedali pediatrici presenti in Italia, l'unico a Milano e in Lombardia e uno dei piu' antichi fra gli ospedali pediatrici italiani con oltre i suoi cent'anni di storia. Negli ultimi anni la Fondazione Buzzi si e' impegnata per sostenere l'Ospedale dei Bambini "Vittore Buzzi" per dare a Milano il Nuovo e Grande Buzzi: un padiglione dedicato all'emergenza e urgenza di 10 mila MQ, sviluppato su 7 piani, che sara' collegato all'attuale Ospedale; un HUB pediatrico di eccellenza internazionale dove competenze, specializzazione e cura convergono per affrontare i casi piu' complessi e gravi. "Siamo orgogliosi di aver contribuito alla realizzazione di un importante progetto di medicina pediatrica che rafforza le capacita' dell'Ospedale Buzzi di offrire prestazioni di eccellenza ai bambini e alle loro famiglie, rendendo questa struttura sempre piu' un punto di riferimento per tutto il Paese", dice Michele Crisostomo, Presidente di Enel ed Enel Cuore Onlus. "Grazie all'innovativo macchinario che abbiamo donato, il personale medico potra' contare su uno strumento all'avanguardia che permettera' di effettuare un numero notevolmente superiore di diagnosi e di eseguirle in modo piu' accurato e rapido, dando cosi' un sostegno concreto ai bambini che vivono la difficile esperienza della malattia. Per noi questo intervento assume ancora piu' valore perche' dedicato alla memoria di Maria Cristina Milano, una collega che nel lungo periodo di lavoro all'interno del Gruppo ha sposato da subito, con dedizione e passione, i valori di Enel Cuore". "L'inaugurazione di oggi – rimarca la vicepresidente e assessore al Welfare di Regione Lombardia, Letizia Moratti – testimonia la grande attenzione nei confronti dei bambini che potranno contare su una apparecchiatura di altissima specializzazione. Cio' permette di collocare l'ospedale dei bambini Buzzi al centro della rete delle unita' operative di pediatria della metropoli milanese". "Siamo orgogliosi di aver portato a compimento questo importante progetto e poter inaugurare la Risonanza Magnetica 3 Tesla che contribuisce a rendere l'Ospedale Buzzi un polo di eccellenza delle cure pediatriche – sottolinea il presidente di Fondazione Buzzi, Stefano Simontacchi -. Sogniamo un grande Ospedale dei bambini, un Ospedale che ha cura di loro, li soccorre, un Ospedale aperto al mondo e al futuro, un Ospedale per tutti. Un Ospedale all'avanguardia, dove le diagnosi sono a misura di bambino, senza rischi dove la professionalita' si coniuga con l'umanita' e la visione olistica della persona". "Siamo molto grati a Fondazione Buzzi per il costante supporto che da sempre offre al nostro Ospedale, con particolare attenzione all'umanizzazione e al miglioramento tecnologico di tutti i reparti del Nuovo Grande Buzzi; contribuendo cosi' alla realizzazione di un ospedale all'avanguardia, caratterizzato da tecnologie di ultimissima generazione e da cure specialistiche a misura di bambino", sottolinea dichiara Alessandro Visconti, Direttore Generale ASST Fatebenefratelli Sacco -. Un Grazie particolare ad Enel Cuore per la donazione della nuova risonanza magnetica Pediatrica 3 – Tesla, che ci permette di continuare ad offrire un servizio d'eccellenza, svolgendo analisi accurate, senza esporre i nostri piccoli pazienti a eventuali radiazioni e riducendo i tempi di sedazione". (ITALPRESS). abr/com 08-Nov-21 13:55

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Coni: Mornati “Lavoriamo con le federazioni per la formazione”

Articolo successivo

Xavi “Arrivo preparato, il mio Dna non è cambiato”

0  0,00