Il ‘massimo’ di Curry è troppo per Atlanta, Lakers ok

2 minuti di lettura

Il numero 30 di Golden State mette a referto un 50+10. Solo 4 punti per Gallinari NEW YORK (STATI UNITI) (ITALPRESS) – Un grande Steph Curry mette al tappeto Atlanta. Golden State si impone 127-113 sugli Hawks con la stella del team che regala al pubblico di casa la migliore prestazione della stagione, mettendo a referto 50 punti, 10 assist e 7 rimbalzi. Una doppia doppia da applausi per il numero 30 Warriors che non sbaglia mai dalla lunetta (13 su 13) e che si regala un nuovo record personale con il 50+10 registrato. In doppia cifra anche quattro dei suoi compagni: dal quintetto iniziale Poole (16) e Wiggins (13), dalla panchina Lee e Toscano-Anderson con 11 a testa. Serata complicatissima per gli Hawks che tengono testa per i primi due quarti, ma vengono staccati nel terzo. Trae Young è il migliore dei suoi con 28 punti e 9 assist, Collins ne fa 19, Bogdanovic 17, 11 a testa per Hunter e Huerter, soltanto 4 punti (3 rimbalzi e 1 assist) per Danilo Gallinari, in campo per 22 minuti. Hanno bisogno dell'overtime i Lakers per piegare Charlotte, ma alla fine si impongono 126-123, nonostante l'assenza di LeBron James. C'è Anthony Davis, però, che mette a referto 32 punti aggiungendo anche 12 rimbalzi, dalla panchina ne fa 29 Anthony, piazza una tripla doppia da 17 punti, 14 assist e 12 rimbalzi Westbrook, ne fanno 10 a testa Jordan e Monk. Una tripla doppia anche dall'altra parte con Ball che fa registrare al suo attivo 25 punti, 15 rimbalzi e 11 assist, mentre il miglior realizzatore è Rozier con 29. Ventuno ne fa Hayward, 19 Bridges e c'è anche la doppia doppia da 13 punti e 10 rimbalzi di Plumlee ma alla fine gli Hornets lasciano sconfitti lo Staples Center. Nelle altre gare della notte vittorie per Knicks (103-96 sui Sixers con 31 punti e 12 rimbalzi per Randle), Bulls (118-95 sui Nets con 24 punti per LaVine, mentre per Brooklyn Kevin Durant fa 38 punti e 10 rimbalzi), Grizzlies (125-118 sui Timberwolves con 33 punti Morant), Mavericks (109-92 contro i Pelicans con 25 punti per Doncic), Nuggets (113-96 ai danni di Miami con 25 punti, 15 rimbalzi e 10 assist per Nikola Jokic) e Suns (109-104 sui Kings con 24 punti per Payne). (ITALPRESS). ari/red 09-Nov-21 08:54

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Pensioni, Orlando “Ci sono le condizioni per un accordo con i sindacati”

Articolo successivo

Mondiali2022: Francia. Pogba infortunato, Deschamps convoca Veretout

0  0,00