Mondiali2022: Portogallo.Rafael Leao”Ammiro CR7 e Ibra,felice al Milan”

2 minuti di lettura

"Sono qui per crescere e imparare, bello giocare al fianco di Ronaldo", spiega il rossonero LISBONA (PORTOGALLO) (ITALPRESS) – "Abbiamo due finali e non le giocheremo per pareggiare, vogliamo vincere e qualificarci ai Mondiali come primi del gruppo". Rafael Leao ha chiaro in mente quel che deve fare il Portogallo nelle ultime due gare di qualficazione con Irlanda e Serbia. "Squadre forti, competitive, ma noi siamo concentrati su quel che dobbiamo fare, conosciamo e nostre qualità e abbiamo una gran voglia di metterle in mostra, noi siamo il Portogallo e dobbiamo giocare sempre per vincere", dice l'attaccante del Milan dal ritiro portoghese. Al Milan lavora e impara da Ibra, in nazionale da CR7. "Sono due giocatori che ammiro molto e cerco sempre di imparare da loro, dividere il campo con Ronaldo è un piacere, per me è un modello da seguire – spiega -. Sono qui in Nazionale per crescere e migliorare, ma anche per dare il mio contributo a un gruppo fantastico che mi ha accolto bene. Sono tra i nuovi, ma tutti mi trasmettono la loro fiducia e mettono a mia disposizione la loro esperienza". Nelle classifiche dei dribbling riusciti è ai vertici, meglio di Mbappè che punta al Pallone d'Oro. "Io penso solo a lavorare per migliorare, non al resto, voglio dare il massimo per il Portogallo", dice Leao che non dimentica quel Milan che gli ha dato fiducia e che punta sempre più su di lui, sfruttandone anche la duttilità tattica. "Giocare al centro o esterno non importa, voglio dare il mio contributo e aiutare la squadra in qualsiasi ruolo – spiega l'attaccante rossonero -. Sono contento di quello che ho fatto e del lavoro svolto all'interno del club, così come ringrazio per avermi dato la possibilità di dimostrare il mio valore con i giocatori di qualità che ci sono qui in Nazionale". (ITALPRESS). ari/red 09-Nov-21 15:57

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Sostenibilita’, Crisci (Volvo) “Nostri comportamenti faranno differenza”

Articolo successivo

Il 60% dei laziali è consapevole del rischio fake news

0  0,00