Calcio: Ghoulam “Lavoro per tornare al 100%, vogliamo restare in alto”

2 minuti di lettura

"Sento la fiducia di Spalletti e questo mi conforta tanto" NAPOLI (ITALPRESS) – "Sto lavorando con calma e impegno per tornare al cento per cento". Faouzi Ghoulam vuole uscire al più presto dal tunnel. Fra i terzini più quotati fino a poche stagioni fa, l'esterno algerino nelle ultime stagioni è stato frenato dagli infortuni e ora non vede l'ora di dare una mano ai compagni. "Voglio essere al massimo per dare il mio contributo alla squadra – racconta a Radio Kiss Kiss – Sento la piena fiducia di Spalletti e questo mi conforta tanto. Anche se ho giocato di meno in questi anni, sento molto la responsabilità del gruppo e cerco sempre di dare una mano soprattutto ai più giovani. Giocare nel Napoli è bellissimo, è una piazza importantissima e tocca a noi più esperti di guidare i nuovi arrivati". Contro il Bologna, nei minuti finali, ha fatto il suo debutto stagionale e "tornare in campo nello Stadio Maradona è stato come essere tornato in famiglia. Napoli mi ha accolto come un figlio, sono qui da 8 anni e mi sento napoletano. Mi piacerebbe tanto dare grandi soddisfazioni ai nostr tifosi". Il Napoli diverte "ma quello che conta è vincere. Il nostro obiettivo è pensare a noi stessi e rimanere in alto. Personalmente mi trovo benissimo con Spalletti, ci dà tanta carica e con me è sempre molto presente". "Sicuramente con lui quest'anno siamo cresciuti tantissimo – prosegue Ghoulam – Abbiamo maggiore consapevolezza, una componente che ci permette di affrontare tutte le partite con convinzione. Ci sarà da lottare, il percorso è lungo, ma vogliamo essere protagonisti in campionato". Poi un messaggio ai tifosi: "Io voglio solo ringraziarli perchè mi hanno dato calore e affetto sin dal primo giorno. Vorrei ripagare la loro passione con dei traguardi di prestigio. Di certo dico a tutti i nostri sostenitori di starci sempre vicino perchè per noi rappresentano una forza in più…". (ITALPRESS). glb/red 12-Nov-21 14:59

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Durante la pandemia un diabetico su 4 non ha controllato l’emoglobina

Articolo successivo

Nuovo bando per lo sviluppo sostenibile in Emilia Romagna

0  0,00