Nba: Rissa e sconfitta per i Jazz, Clippers volano, Sixers ancora ko

2 minuti di lettura

Utah perde con Indiana: espulsi Gobert, Mitchell e Ingles SALT LAKE CITY (USA) (ITALPRESS) – Far West sul parquet e prima sconfitta interna in stagione per i Jazz. Atmosfera caldissima fra Utah e Indiana dove, a quattro minuti dalla sirena, scoppia una rissa fra Myles Turner e Rudy Gobert che si era visto stoppare dal 25enne lungo dei Pacers. Espulsi entrambi, così come fra i Jazz anche Donovan Mitchell e Joe Ingles che erano accorsi a dare man forte al compagno. Indiana, avanti di 10, a quel punto ha avuto strada libera verso la vittoria, trascinata da un Malcolm Brogdon alla sua miglior prestazione stagionale (30 punti e 9 rimbalzi) e da un T.J. McConnell a referto con 21+8 (oltre a cinque assist) in uscita dalla panchina. Rammarico per Utah, visto che Mitchell (26 punti) e Gobert (19+11) erano stato i migliori fino all'espulsione. Continua la marcia dei Clippers: 112-109 su Miami e sesto successo di fila. Paul George (27 punti) si conferma sempre più leader in attesa del rientro di Leonard, ma non gli manca il supporto dei compagni (22 punti di Reggie Jackson, tutti nel secondo tempo, 21 per Bledsoe e 18+11 per Zubac). Terzo ko consecutivo per gli Heat, a +17 nel primo quarto con 19 punti (saranno poi 30 alla fine, corredati da 11 rimbalzi) del miglior Adebayo, e dove Lowry prova a suonare la carica nell'ultimo periodo, siglando 22 dei suoi 25 punti, ma senza successo. Philadelphia recupera qualche pezzo (rientrati Seth Curry e Tobias Harris, ancora fuori per Covid Joel Embiid, Isaiah Joe e Matisse Thybulle) ma non basta per avere la meglio su Toronto: 115-109 per i Raptors, che ribaltano il risultato con le triple di Gary Trent Jr. e Fred VanVleet (32 punti per lui) nell'ultimo minuto. Si allunga la striscia negativa dei Sixers (33 punti di Maxey), a mani vuote da tre partite. (ITALPRESS). glb/red 12-Nov-21 09:24

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Conad con la collezione Thun sostiene gli ospedali pediatrici

Articolo successivo

Vax-City. Ad Agorà, Non è l’Arena, Zona Bianca, preferisco il Trio. Tutto dire

0  0,00