Vaccino, Speranza “Oltre 3 milioni hanno ricevuto la terza dose”

1 minuto di lettura

ROMA (ITALPRESS) – "Con il Pnrr investiamo anche sulle cure intermedie, sulla sanità digitale, sulla necessità di recuperare l'health gap e sulle nuove tecnologie e sulla formazione". Lo ha dichiarato il Ministro della Salute, Roberto Speranza, al convegno organizzato dalla Fondazione Italia in Salute dal titolo "L'Italia e l'Europa: il futuro dei sistemi sanitari dopo la pandemia". Poi ha rinnovato l'appello alla vaccinazione: "È vero che i numeri dell'Italia sono migliori rispetto ad altri paesi Ue ma i numeri sono crescenti, dobbiamo stare con i piedi per terra e dobbiamo insistere sugli strumenti che abbiamo per tenere la curva sotto controllo. A oggi l'Italia è all'86,6% di persone vaccinate con prima dose, oltre l'84% che hanno completato il ciclo vaccinale. Siamo a 3 milioni e 120 mila persone che hanno avuto anche il richiamo". "Dobbiamo accelerare – aggiunge – ieri sono 18.000 le persone vaccinate con prima dose. E' importante il contributo di ciascuno perché ci dà uno scudo un po' più forte. Serve persuasione: dove le vaccinazioni sono alte il covid circola meno e i ricoveri in ospedale sono più bassi. Dobbiamo insistere con i richiami, sono decisivi, abbiamo fatto circa 130.000 richiami al giorno e dobbiamo insistere. Continuare con la campagna di vaccinazione, con le mascherine e il distanziamento. Non dobbiamo abbassare il livello di guardia". (ITALPRESS). gor/mgg/red 16-Nov-21 11:16

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Imprese, lo Stato cambia strategia sui controlli

Articolo successivo

F.1: Giovinazzi “Questo sport spietato quando denaro detta le regole”

0  0,00