Calcio: Venezia. Zanetti “A Bologna lo stesso coraggio visto con Roma”

4 minuti di lettura

"Affrontiamo una squadra importante con un tecnico molto bravo", dice il mister dei veneti VENEZIA (ITALPRESS) – Il Venezia riparte da Bologna e il tecnico Paolo Zanetti vuole rivedere lo stesso spirito visto contro la Roma prima della sosta. "Voglio rivedere il coraggio di quella domenica. La squadra è in buone condizioni, è normale che chi sia andato via non si sia preparato come quelli rimasti qui, ma non ho trovato situazioni particolari" avverte il tecnico dei veneti. Finalmente si rivedono Vacca e Johnsen dopo gli infortuni. "Entrambi sono a pieno regime; a livello di tenuta fisica sono due giocatori diversi, perché se il norvegese di solito riesce a fare tre partite in una settimana, adesso è a due. Invece sappiamo che Vacca non ha una grande tenuta di suo, spesso è un primo cambio ma quando è impiegato lo fa con qualità. Dovrò fare una scelta se farlo partire subito o tenermelo per il secondo tempo. Deciderò solo all'ultimo" fa sapere Zanetti. Da escludere che si parta con la difesa a tre e toccherà ancora al duo centrale Caldara-Ceccaroni. "Svoboda è fuori, Ampadu mi serve in altre zone del campo, ho fuori pure Crnigoj e al momento, escludo di partire con questo tipo di modulo dietro. Ma non escludo che a gara in corsa possa essere usato come altre volte. Abbiamo un'ottima identità e non vedo motivi per cambiare". Due settimane di stop hanno permesso a Zanetti di far rifiatare i suoi ragazzi, soprattutto i primi giorni. "Prima della sosta, abbiamo spinto molto sotto l'aspetto mentale e ora dovremmo farlo di nuovo. Appena dopo la gara con la Roma ha lasciato un po' andare la situazione e abbiamo perso in amichevole sabato scorso contro un avversario inferiore (Tabor Sezana). Invece questa settimana è stata ottima, abbiamo lavorato bene, ritornando subito a essere concentrati sul momento: è un sintomo di maturità. Contro il Bologna non schiererò la formazione impiegata contro la Roma, ma non perché non se lo meritino i ragazzi, è che si tratta di una partita è diversa nella quale serviranno altre caratteristiche" spiega Zanetti. Infine una battuta sui rossoblù. "È una squadra importante, lo dicono la classifica e gli ultimi risultati. Inoltre hanno giocatori di qualità e un allenatore di riferimento come Mihajlovic; lo considero molto bravo non solo a livello tattico ma pure nella capacità di trasmettere il suo temperamento; la sua storia può insegnare tanto a tutti quanti, ci fa capire cosa significhi essere caparbi, avere gli attributi: lui ha dimostrato di averli. Il Bologna è il suo specchio". "Sarà una partita dura, difficile ma dobbiamo concentrarci su di noi; se vogliamo creargli dei problemi dovremo essere al 100 per cento, altrimenti rischiamo di perdere contro chiunque", ha concluso Zanetti che per la trasferta al Dall'Ara, riproporrà il 4-3-3 con Mazzocchi, Caldara, Ceccaroni e Haps davanti a Romero, in mezzo Ampadu, Vacca e Busio, quindi il tridente formato da Aramu, Okereke e Johnsen. (ITALPRESS) rag/ari/red 20-Nov-21 19:18

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Ferrari, dai prototipi sport l’ispirazione per la Daytona SP3

Articolo successivo

Calcio: Bologna. Mihajlovic “Col Venezia serve calore nostro pubblico”

0  0,00