Torino, Amiat sceglie le favole contro l’abbandono dei rifiuti

2 minuti di lettura

TORINO (ITALPRESS) – Tre divertenti spot ispirati ad altrettante fiabe, che in rilette in chiave postmoderna, vogliono sensibilizzare i cittadini verso comportamenti più rispettosi dell'ambiente e contrastare il fenomeno dei rifiuti abbandonati, in particolare quelli ingombranti. E' questo l'obiettivo che si è data Amiat, società del gruppo Iren, in occasione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR), che nasce all'interno del Programma LIFE+ della Commissione Europea. Le tre video pillole che verranno divulgate attraverso i canali social del Gruppo, e si ispirano a Raperonzolo, la Bella Addormentata nel bosco e Aladdin. Ogni scena, tuttavia, ha un epilogo diverso e del tutto inaspettato rispetto a quello tradizionale, proprio a causa di rifiuti abbandonati. Il perché arriva nel finale: se tutti adottassero un comportamento responsabile, potremmo vivere davvero in un mondo da favola. D'intesa con il Comune di Torino, Amiat ha anche organizzato alcuni flash mob con attori professionisti, che ripropongono la scena de "La Bella addormentata", con momenti interattivi che hanno coinvolto cittadini e studenti. "Migliorare l'attenzione all'ambiente e alla sostenibilità è un obiettivo che la Città di Torino si prefigge insieme ad Amiat, agli istituti scolastici e ad altri enti e associazioni che già lavorano sul tema" dichiara Chiara Foglietta, assessora alla Transizione Ecologica e Digitale della Città di Torino. "Con questa campagna vogliamo sensibilizzare i cittadini in merito agli abbandoni di rifiuti, un comportamento scorretto, ma purtroppo diffuso, che ci costa vari milioni di euro l'anno" ha sottolineato Christian Aimaro, Presidente Amiat Gruppo Iren, evidenziando come "a Torino la raccolta differenziata è in continua crescita e dal 2020 ha superato il 50% e quest'anno si viaggia attorno al 54%, ma i dati ufficiali li daremo a fine anno" ha aggiunto. (ITALPRESS). jp/mgg/red 23-Nov-21 14:44

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Rifiuti, Aimaro (Amiat) “A Torino sfida green con le favole”

Articolo successivo

Calcio: Serie A. Giudice, un turno di stop per Frattesi,Gyasi e Veretout

0  0,00