Calcio: Genoa, Shevchenko “Con Udinese voglio squadra unita e compatta”

2 minuti di lettura

Il tecnico rossoblù: "Dobbiamo credere nel progetto e nelle nostre forze" GENOVA (ITALPRESS) – "Abbiamo fatto un buon lavoro. La squadra piano piano comincia a capire di più la nostra cultura del lavoro. Io sono molto soddisfatto. I ragazzi hanno approcciato questa settimana con la giusta mentalità". Andriy Shevchenko, neo tecnico del Genoa, va a caccia del primo successo sulla panchina del Grifone. L'allenatore ucraino, che ha esordito domenica scorsa con una sconfitta interna per 2-0 con la Roma, spera di recuperare qualche indisponibile in vista della gara contro l'Udinese: "Purtroppo non ci sono notizie positive – ha detto Shevchenko -. Destro adesso rientra ma non può ancora allenarsi con la squadra, dovrà fare ancora un lavoro a parte. Però speriamo che per la prossima settimana piano piano iniziamo ad inserire lui in gruppo". Per il Genoa, attualmente terzultimo con 9 punti, diversi impegni ravvicinati: "Dobbiamo valutare tutto. La prossima settimana abbiamo una partita difficile e poco tempo per recuperare. Sicuramente facciamo un po' di turnover ma dobbiamo valutare dopo la partita le condizioni dei giocatori". Shevchenko si è poi soffermato sugli aspetti da curare: "Bisogna lavorare, essere uniti e compatti. L'impronta che abbiamo provato a dare alla squadra per 82 minuti siamo riusciti a mantenerla – torna sulla gara contro la Roma -. Purtroppo abbiamo concesso gol in contropiede e dopo è stato difficile recuperare. La squadra ha messo impegno, volontà e ha provato a stare unita e compatta durante la partita". Sulla formazione di Gotti, Shevchenko ha spiegato: "E' una squadra un po' inglese, molto diretta, con giocatori fisicamente molto forti. Sono molto pericolosi sui calci piazzati. E' una squadra che non fa possesso palla e gioca molto in verticale. Beto? Un giocatore molto potente, alto e che tiene molto la palla". I rossoblù non vincono da dieci gare, un aspetto che sotto l'aspetto mentale può pesare tanto: "Dobbiamo credere nel progetto, credere nelle nostre forze. Solo i messaggi positivi possono aiutare ad uscire da questo momento". (ITALPRESS). mra/glb/red 26-Nov-21 18:15

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Gli adolescenti temono il ritorno in zona gialla

Articolo successivo

In arrivo in primavera il nuovo Ford E-Transit, 100% elettrico

0  0,00