Calcio: Andreazzoli “Toro forte e guidato bene, Empoli non fa calcoli”

3 minuti di lettura

"Il nostro obiettivo è la salvezza in un campionato difficile anche per le big", le parole del tecnico azzurro EMPOLI (ITALPRESS) – Dopo la splendida vittoria nel derby con la Fiorentina l'Empoli sfida un Torino incerottato. Ma Aurelio Andreazzoli non si fida dei granata che dovranno rinunciare, tra gli altri, a Belotti. "Il Torino ha tante assenze? Posso dire che ognuno cura i propri problemi – dice Andreazzoli – Ho visto l'altra sera che il Torino ha fatto entrare Zaza, Pjaca e Sanabria. Hanno un organico importante e guidato benissimo. Giocheremo contro una squadra che ha dei valori, come il Verona. Sappiamo che sarà una partita complicata, un po' diversa dalle altre. Qualche esperienza l'abbiamo già fatta sotto questo punto di vista e questo può favorire delle soluzioni. Potremmo avvantaggiarci da questo aspetto". L'Empoli ha da poche ore vinto un derby contro la Fiorentina in rimonta, dimostrando di avere grande carattere. "Le doti morali incidono molto in questo atteggiamento della squadra – spiega Andreazzoli – . Poi c'è il lavoro da fare sulle condizioni e sull'allenare la reazione agli eventi negativi, che poi sono eventi normali". Da non escludere l'ipotesi turnover. "Andiamo incontro a un periodo particolarmente denso di gare, quindi qualche ragionamento sugli uomini lo dovremo fare, come tutti quanti. Abbiamo la fortuna di avere un gruppo di calciatori con elementi che si sostituiscono bene l'uno con l'altro". "In alcuni ruoli – aggiunge il tecnico azzurro – abbiamo anche 3 uomini da poter schierare, l'intenzione è di gratificare tutti i calciatori che rispondono bene quando vengono chiamati in causa. Abbiamo tante alternative anche in difesa. Ma parte tutto dal gioco che, nel nostro caso è riconosciuto, ed è un buon sostegno sia per la fase di non possesso che per l'altra. Quando si conosce una situazione è più facile entrare da protagonisti, come è accaduto per la difesa nelle ultime due gare che abbiamo giocato". Potrebbe trovare spazio nell'11 iniziale Parisi. "I gradi da titolare nella nostra squadra non li ha nessuno – dice Andreazzoli -. Se la devono giocare, poi, volta per volta, le scelte ci saranno. Forse solo il portiere, per come è andata fino ad ora può essere certo del posto, per il resto non c'è una linea definita". La classifica è ottima, ma il campionato è lungo e Andreazzoli non si sbilancia. "Dove vogliamo arrivare? Non ci sono rischi, io non faccio calcoli – ammette il mister -, ci dobbiamo salvare e se guardo il calendario mi spavento a vedere chi dovremo affrontare, siamo nel girone di andata se facessimo i calcoli saremmo stupidi. Il campionato è particolare ed è difficile anche per le big, figuriamoci per noi che siamo le cenerentole". (ITALPRESS). mar/ari/red 01-Dic-21 15:02

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Accordo Regione-Amazon per E-commerce per pmi siciliane

Articolo successivo

Calcio: Lazio. Sarri “Gotti fuori dal comune, lo ascoltavo sempre”

0  0,00