Calcio: Scaroni “Champions fondamentale, stadio? Scelta entro Natale”

5 minuti di lettura

"Per il momento le cose in campionato sono andate bene, anche se abbiamo avuto qualche alto e basso". ROMA (ITALPRESS) – "Per il momento le cose in campionato sono andate bene, anche se abbiamo avuto qualche alto e basso. Ma ora siamo tutti concentrati sulla partita contro il Liverpool che è veramente importante per noi". Alla vigilia del match decisivo per il passaggio agli ottavi di finale di Champions, Paolo Scaroni crede nell'impresa. Domani sera a San Siro il Milan ha l'obbligo di battere il Liverpool ma deve anche sperare in un risultato favorevole nell'altra sfida tra Porto e Atletico Madrid. "Il Milan è una squadra da Champions, vogliamo fare bene quest'anno e anche il prossimo, per noi resta un obiettivo fondamentale – ha spiegato il presidente del club rossonero, intervenuto a 'La politica nel pallone' su Rai Gr Parlamento – Abbiamo 400 milioni di tifosi sparsi in tutto il mondo e questi guardano più alla Champions che al campionato italiano". In Serie A, intanto, la squadra di Pioli può godersi il primato dopo 16 giornate, in attesa della super sfida del 19 dicembre contro il Napoli. "Sono certo che arriveremo preparati a quella partita, sarà un match molto importante – ha osservato Scaroni – Pioli è riuscito a creare una squadra: abbiamo un gruppo di ragazzi che lavorano l'uno per l'altro e questo è merito del tecnico. Il segreto di Ibrahimovic? Ha un fisico eccezionale, un doto della natura che cura con grande attenzione, e poi ha litri di adrenalina, una componente fondamentale". Anche grazie agli ottimi risultati ottenuti sul campo, il Milan ha migliorato i propri conti e prosegue nel progetto avviato da Elliott, che "per il momento non ha alcuna intenzione di cedere la società", ha spiegato Scaroni. "Un giorno questo avverrà ma credo che sia molto lontano – ha aggiunto il presidente del Milan – Il risanamento dei conti sta andando nella giusta direzione: tutto è fatto prestando grande attenzione ai costi e all'aumento dei ricavi. I risultati sportivi sono una conseguenza: ricordiamoci che soltanto due anni fa il Milan fatturava meno di 200 milioni, mentre in Europa club come il Real Madrid o il Manchester United già superavano i 700 milioni". Per migliorare la situazione il club rossonero ha bisogno di un nuovo stadio. "Abbiamo due progetti, dobbiamo sceglierne uno e pensiamo di annunciarlo nei prossimi giorni, sicuramente entro Natale – ha rivelato Scaroni – Il sindaco Sala ci ha chiesto grandi sacrifici, li abbiamo accettati e abbiamo raggiunto un accordo con il Comune che prevede la costruzione del nuovo stadio al fianco del Meazza con il rispetto del famoso limite dello 0,35 come massima edificabilità. Ci saranno cinquantamila metri quadrati di parco, con un grande sforzo per nuove aree verdi. Secondo me stiamo procedendo nella direzione giusta. Vogliamo dotare Milano dello stadio più bello del mondo". L'obiettivo del Milan sul nuovo impianto è chiaro. "Ci proponiamo di averlo pronto per la stagione 2026-2027 – ha spiegato Scaroni – La cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici di Milano-Cortina (nel febbraio del 2026, ndr) sarà dunque organizzata al Meazza, ma al suo fianco ci sarà il nuovo stadio quasi terminato". Infine una battuta sul caso plusvalenze, con l'inchiesta in corso della Procura di Torino in particolare sulla Juventus. "Non ho molto da dire su quello che sta avvenendo perché non ci riguarda e perché è un'indagine della magistratura di cui non conosco i dettagli. Non vorrei però che anche in questo caso il denominatore comune fosse il fatto che le squadre italiane perdono soldi, quindi fanno salti mortali – ha concluso Scaroni – Questa potrebbe essere una causa, ma torniamo sempre allo stesso punto: finché non ridiamo competitività alla Serie A avremo sempre problemi". (ITALPRESS). spf/gm/red 06-Dic-21 19:59

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Disperso sul Gorzano. Continuano le ricerche dal luogo del Sacro Cuore fino alla cima

Articolo successivo

Manovra, Cgil e Uil proclamano 8 ore sciopero generale il 16 dicembre

0  0,00