Calcio: Cioffi “È l’occasione della vita, voglio giusto atteggiamento”

3 minuti di lettura

L'allenatore ad interim dell'Udinese "Il team ha un grande potenziale" UDINE (ITALPRESS) – "È la chance della vita". Così, l'allenatore ad interim dell'Udinese, Gabriele Cioffi, alla vigilia della gara interna contro il Milan, in programma domani sera alla Dacia Arena. Per l'ex vice di Luca Gotti si tratta dell'esordio sulla panchina friulana, e anche in Serie A, come guida tecnica. "La chiamata della famiglia Pozzo e del direttore Marino è stata una vera sorpresa. Mi aspettavo una rescissione consensuale del contratto. È stata una cosa improvvisa, inaspettata. Non vedo l'ora di iniziare a trasmettere entusiasmo e chi sono ai ragazzi. Sono un trascinatore di carattere, è il mio modo di fare", ha detto Cioffi. "Per quanto riguarda i pochi gol fatti fino a ora, le colpe vanno divise, e non date a una singola persona. Il passato è passato, il mio obiettivo a oggi è quello di trasmettere la fame e la rabbia sana che ho ai ragazzi. Poi viene il calcio giocato, poi ci sono tattica e tecnica. Sono tutte cose importanti e fondamentali, perché senza competenze non si può giocare a calcio, ma la scintilla vera che va data è questa", ha aggiunto il neo allenatore del team friulano. "Io ho una chance e me la voglio giocare sino in fondo. Se va bene è andata bene perché ho seguito le mie idee, se non va bene avrò imparato una lezione. In passato ho già avuto un'esperienza da primo allenatore, all'estero, in categorie inferiori. È un altro sport, in Serie A alleni ditte individuali che conoscono il mestiere e che sanno quello che stai facendo. Le categorie inferiori, con tutto il rispetto, le coinvolgi più sulle tue conoscenze. I ragazzi in Serie A le conoscenze le hanno, devi continuare a ribadire i concetti ma li conoscono già", ha puntualizzato Cioffi. "Il mio gioco? Non è questione di moduli, schemi o tattica. È questione di atteggiamento. Si può giocare con tutti i moduli del mondo ma se non c'è atteggiamento giusto dall'inizio alla fine tutto il resto passa in secondo piano", ha continuato il tecnico ad interim dell'Udinese. "La sfida contro il Milan rappresenta una ragione in più per avere desiderio di vittoria. La squadra ha un grande potenziale, però il passaggio dall'essere una squadra con un forte potenziale a essere una squadra forte avviene con l'atteggiamento", ha concluso Cioffi. (ITALPRESS). pdm/com 10-Dic-21 12:22

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Direttiva Ue sugli immobili, l’ira dei proprietari: fondamentalismo green e polemiche

Articolo successivo

Bonus perequativo, chi può usufruirne

0  0,00