Calcio: Coppa Italia. Zanetti “Contro Ternana voglio passare turno”

4 minuti di lettura

"Non andiamo a fare un'amichevole o una scampagnata". VENEZIA (ITALPRESS) – "Voglio passare il turno, non andiamo a fare un'amichevole o una scampagnata". Lo ha dichiarato il tecnico del Venezia Paolo Zanetti alla vigilia della sfida di Coppa Italia. "La Ternana è organizzata, ha ottime individualità, lo scorso anno ha fatto il record di punti e in Serie B sta facendo un ottimo campionato da neopromossa. Hanno tutte le armi per metterci in difficoltà. Giocherà chi ha non c'era sabato contro la Juve ma in campo ci saranno molti titolari del periodo. Dunque non sarà un Venezia che andrà a fare allenamento. Voglio una gara disputata con coraggio" spiega il tecnico arancioneroverde. Dunque Zanetti non vuole una squadra sottotono e si aspetta parecchio da chi scenderà in campo, anche in ottica futura. "Vorrei una risposta da più di qualche ragazzo e chi ci sarà contro la Ternana, non significa che starà fuori contro la Sampdoria, anche perché avremo diversi giorni davanti. Dobbiamo dare continuità a livello di mentalità, è una gara ufficiale. Servono aggressività, concentrazione, la partita avrà parecchie insidie e spero che qualcuno abbia l'entusiasmo e la voglia di mettermi in difficoltà per il futuro" osserva l'allenatore lagunare. L'allenatore non vuole cali di tensione. "Sto lavorando molto sulla mentalità, aspetto tutti ma devono essere messi pure nelle condizioni di essere presi in considerazione. Quando hanno queste opportunità non le devono sbagliare. Non devono strafare e ci dobbiamo togliere l'altalena di risultati. Siamo una delle poche squadre con l'Empoli che hanno fatto punti con formazioni importanti" continua il tecnico. Zanetti spiega quali corde ha toccato durante l'intervallo nella gara contro i bianconeri. "In questi casi bisogna dare fiducia e autostima e nonostante avessimo lavorato tanto in settimana, ho preso ad esempio la partita contro la Roma. Anche in questo caso eravamo sotto dopo 45 minuti ma siamo riusciti a rimontare e vincere. Ho ricordato che si portava fare con certi tipi di caratteristiche. Abbiamo alzato la qualità del nostro gioco, Aramu è salito in cattedra, Busio è cresciuto, ha iniziato a inserirsi senza palla, Ampadu più preciso, Crnigoj ha spinto, sommando un coraggio maggiore rispetto al primo tempo. Abbiamo dimostrato che se affrontiamo la gara con un certo tipo di mentalità, possiamo fare delle cose straordinarie" dice Zanetti. Lo stesso allenatore apprezza la crescita di Aramu. "Non ho mai smesso di credere in lui, deve migliorare nella continuità. So che ci sta lavorando molto su questo aspetto. Sabato ha fatto una gara incredibile di non possesso, recuperando palloni, giocando ad alto livello a 360 gradi. Per noi è importante avere uomini bifase, Aramu è un leader tecnico di questa squadra" continua Zanetti. E pretende qualcosa di più anche da Johnsen. "De sbloccarsi in area. Ha capacità atletiche incredibili, lo vedo tutti i giorni, ha colpi e in Serie A fa fatica mostrare. Sino all'infortunio, stava crescendo molto, era più incisivo ed è un po' tornato indietro. Ha margini di crescita, dev'essere più continuo e questo gli servirà per la sua carriera" prosegue Zanetti. Per la gara di Coppa Italia con la Ternana, Zanetti non ha convocato Romero, Aramu, Ebuhei, Caldara, Haps, Ceccaroni e Vacca, mentre si rivede in panchina Fiordilino, al rientro dopo un lungo infortunio. Presenti anche due ragazzi della Primavera, De Vries, Makadji. (ITALPRESS). rag/gm/red 13-Dic-21 18:20

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Vezzali “Sport sia per tutti, abbattere tutte barriere”

Articolo successivo

Calcio: Percassi “Europa League non è B Champions, Olympiacos tosto”

0  0,00