Renault, Al via gli ordini per la Mégane E-Tech electric

2 minuti di lettura

ROMA (ITALPRESS) – Al via gli ordini della nuova Megane E-Tech 100% elettrica, mostrata alla stampa italiana per la prima volta nella Sala delle Armi del Foro Italico a Roma e che sarà disponibile nella prossima primavera del 2022 con un prezzo a partire da 37.100 euro. In particolare, Mégane E-Tech Electric è proposta in Italia a partire da 37.100€ per la versione Equilibre con batteria da 40 kWh. motore elettrico da 130 cv e ricarica di serie in AC (corrente alternata) fino a 22 kW e DC (corrente continua) fino a 85 kW . I prezzi sono a partire da 41.700€ per le versioni con batteria da 60 kWh, motore elettrico da 220 cv, e ricarica di serie in AC fino a 22 kW e DC fino a 130 kW. Cuore di gamma la versione Techno, a un prezzo da 44.700€, disponibile con finanziamento Valore Futuro Renault a partire da 289€ al mese. Sensuale, tecnologica e innovativa, la nuova Mégane ha un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 7,4 secondi. "La GTI delle elettriche", l'ha definita il Managing Director Renault Brand Italy & Country Head Italy, Raffaele Fusilli, che ha aggiunto: "È la prima vettura della 'Nouvelle Vague' di Renault, è quella che segna un cambiamento radicale rispetto al passato e che ha come obiettivo quello di rientrare in modo autorevole nel segmento C". Due le capacità di batteria proposte, una da 40 kWh per un'autonomia di 300 km e una da 60 kWh per un'autonomia fino a 470 km. Compattezza all'esterno, grande abitabilità all'interno, ma soprattutto tecnologica grazie alla sua inedita dashboard OpenR e il nuovo sistema multimediale OpenR Link, sviluppato con Google e basato su Android Automotive OS. Il profilo dei singoli utenti può, così, essere associato all'account Google personale, per un'esperienza ancora più ricca. (ITALPRESS). sfe/tvi/red 16-Dic-21 17:51

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Tissone “La sicurezza non è un costo, investire di più sul settore”

Articolo successivo

La senologia italiana ha retto all’urto del Covid-19

0  0,00