Calcio: Mihajlovic “Juve mai abbordabile, ma sarà dura anche per loro”

5 minuti di lettura

"Giochiamo in casa e l'obiettivo è vincere", dice l'attaccante del Bologna Arnautovic BOLOGNA (ITALPRESS) – Dopo la vittoria con la Roma al Dall'Ara il Bologna ha raccolto due sconfitte con la Fiorentina e a Torino. Domani alle 18 l'anticipo casalingo contro la Juventus, una partita difficile contro una squadra che deve fare i conti con una stagione difficile, ma non per questo meno temibile. Sinisa Mihajlovic lo sa bene, così come è altrettanto consapevole che bisogna mettere nel conto periodi non semplici durante la stagione. "Veniamo da due risultati negativi, chi pensava che il nostro campionato potesse essere una linea retta si sbagliava. Ci sono alti e bassi – sottolinea il tecnico del Bologna in conferenza stampa -. Tenere la fiducia e l'autostima alta è segno di grande maturità. Prima della Roma parlavo di serbatoio emozionale. E' da lì che dobbiamo tirare fuori l'entusiasmo per ritrovare l'equilibrio. In passato l'obiettivo era la salvezza, ora è quello di stare nella classifica di sinistra. Ora che il livello si è alzato sappiamo che giocare a cento all'ora non ci basta e per questo motivo dobbiamo alzare tutti i livelli. Tutto dipende dalla testa e dalla volontà, non è una questione di potere ma di volere. Bisogna voltarsi e guardare dove eravamo, vedere quanto questo gruppo sia cresciuto in quattro anni. Mi conoscete e sapete che farò di tutto per arrivare al nostro obiettivo e sono sicuro che lo raggiungeremo". Bologna 24 punti, Juve a quota 28, un distacco non particolarmente rilevante, tanto che Mihajlovic parla di una sfida, quella di domani, contro "una nostra diretta concorrente, sappiamo che andare a centro all'ora non ci basterà, ma comunque sono fiducioso. Speriamo che continuino a recuperare terreno dalla settimana prossima. Allegri lo conosciamo ed è superfluo parlare di lui e dire quanto sia bravo". Una Juve che è calata anche per assenze di rilievo, specie in attacco: "La Juve non è mai abbordabile. Chiaramente Dybala e Chiesa sono giocatori importanti. Per noi e per loro non cambierà nulla. Loro hanno una grande mentalità e sarà una partita difficile, ma lo sarà anche per loro. Dovremo fare una partita perfetta e sperare che loro non siano in giornata". L'assenza di Dominguez è molto pesata a Torino: "E' un giocatore importante per noi e si è visto quanto ci è mancato. A centrocampo siamo in difficoltà, Viola è migliorato tanto ma non è ancora al massimo. Dominguez in campo ci dà un equilibrio importante e fa la differenza, mentre Schouten sta migliorando, sta lavorando in Olanda e dovrebbe tornare a gennaio. E' importante per noi, sfortunatamente lo abbiamo perso per metà stagione, ma speriamo di recuperarlo il prima possibile perché ci serve". Al fianco di Mihajlovic Marko Arnautovic, la punta che il Bologna cercava da diversi anni: "La squadra a livello di atteggiamento sta facendo bene, cerchiamo di dare sempre il 100%, ma a volte non riusciamo. Personalmente voglio vincere tutte le partite. Domani ci sarà la Juve che è una squadra forte, ma in casa nostra l'ambizione di tutti dovrà essere quella di vincere. La condizione fisica non è la migliore perché ho sempre qualche problemino, ma voglio sempre giocare, dare una mano alla squadra e mai mollare. Riguardo ai difensori della Juventus rispetto tutti, ma non ho paura di nessuno. Chiellini e Bonucci sono stati per anni la miglior coppia difensiva del mondo. Loro giocano per la Juve e io per il Bologna e farò di tutto per ottenere il meglio". (ITALPRESS). mf/ari/red 17-Dic-21 16:21

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

L’oroscopo di Massimo Bomba. Settimana dal 20 al 26 gennaio

Articolo successivo

Natale 2021, dovevamo essere più sicuri e in ripartenza e invece…

0  0,00