Calcio: Serie A. Sarri “Buona partita, dispiace per gol subito”

3 minuti di lettura

"La Lazio vince senza Immobile dopo tantissimo tempo", dice il tecnico commentando il 3-1 al Genoa ROMA (ITALPRESS) – "Abbiamo fatto una buona partita, comandata dall'inizio alla fine, non concedendo nulla agli avversari. Dispiace per il gol subito che oggi non ci stava, ma per la prima volta dopo tantissimo tempo la Lazio vince senza Immobile". Commenta così il tecnico biancoceleste Maurizio Sarri, dopo il successo dell'Olimpico sul Genoa. "Oggi hanno fatto bene gli attaccanti esterni, c'è Felipe in netta crescita in un ruolo inedito" spiega l'allenatore toscano. Sempre parlando del giocatore brasiliano aggiunge: "Alcuni calciatori hanno il tasto on e il tasto off. Lui quando ha momenti in cui è 'on' può giocare in qualsiasi ruolo e qualsiasi squadra. Il problema è limitare il periodo off. Viene da uno di quelli, oggi ha dato buoni segnali. E' un ragazzo sensibile, a volte si ha paura a intervenire perché per fare del bene rischi di spegnerlo ancora di più: è un giocatore di una potenzialità straordinaria ma molto delicato". In generale dal tecnico della Lazio arrivano apprezzamenti anche per altri calciatori biancocelesti. Dai centrocampisti agli attaccanti: "Milinkovic e Basic hanno letto bene quando uscire sui terzi del Genoa. Hanno fatto un buon lavoro, quando siamo attivati come oggi i movimenti ci vengono. Quando siamo disattivati arriviamo secondi sulle palle perché partiamo secondi. Pedro? Ha dalla sua un un curriculum che si sente, è uno che non deve dimostrare più niente. Si diverte e lo trasmette, gioca con entusiasmo. Anche la crescita di Zaccagni nell'ultimo mese è incoraggiante" prosegue Sarri che quando gli si chiede del nervosismo in spogliatoio risponde deciso: "A me sinceramente mi sembrano troppo calmi. Facciamo a volte partite spente e scarichi dal punto di vista delle energie mentali e nervose. In 12 partite abbiamo fatto 24 punti, poi nelle 6 post Europa League solo 4 punti: questo non è normale. Il calendario europeo è penalizzante e non si può giocare di lunedì, ma noi ci mettiamo del nostro perché una squadra può arrivare scarica fisicamente ma non mentalmente" chiosa il tecnico della Lazio. (ITALPRESS). gve/ari/red 17-Dic-21 21:34

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Lo sciopero dei garantiti non sfonda, Landini fallisce l’attacco a Draghi

Articolo successivo

Goleada Inter all’Arechi, 5-0 alla Salernitana

0  0,00