Enea con Asi e G&A Engineering per coltivare orti lunari

2 minuti di lettura

ROMA (ITALPRESS) – Sviluppare sistemi di illuminazione Led ad alta tecnologia da utilizzare in "orti spaziali" per coltivare micro-ortaggi in grado di integrare la dieta degli astronauti con sostanze ad elevato potere nutrizionale. È l'obiettivo del progetto SOLE (Sistema ottico di illuminamento Led e controllo iperspettrale per la coltivazione di piante finalizzato ad applicazioni spaziali), che riunisce Enea, Agenzia Spaziale Italiana e l'azienda G&A Engineering, finanziato dalla Regione Lazio nell'ambito del bando 'LAerospaZIO' per la promozione del trasferimento tecnologico nel settore aerospaziale. L'aspetto innovativo del progetto consiste nella ricerca e messa a punto delle migliori "ricette di luce", cioè le combinazioni di Led a diverse lunghezze d'onda più efficaci nell'indurre la pianta a produrre sostanze bioattive in un sistema automatizzato e controllato. L'obiettivo è ridurre i tempi di intervento umano, evitare eventuali contaminazioni da manipolazione e consentire di monitorare lo stato della crescita delle piante, anche da remoto. Oltre a definire i parametri di illuminazione Led per una produzione ottimale da un punto di vista quantitativo e qualitativo, il Laboratorio Biotecnologie del Centro Ricerche Enea Casaccia si occuperà della risposta delle piante alle condizioni ambientali artificiali e della selezione delle specie vegetali, in relazione al fabbisogno nutrizionale degli astronauti e alla capacità di adattamento alle condizioni idroponiche. Da parte sua Asi definirà i requisiti di progettazione dell'impianto dimostratore, inquadrandoli negli ambiti applicativi di maggiore interesse per i prossimi programmi di esplorazione umana dello spazio, mentre G&A Engineering sarà impegnata nella progettazione ingegneristica e nello sviluppo dell'impianto di coltivazione in ambiente controllato. (ITALPRESS). ads/com 17-Dic-21 16:05

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Calcio: Inter. Ufficiale la rescissione con Eriksen

Articolo successivo

Manovra, Salutequità “Emendamento rilancia Piano Nazionale Cronicità”

0  0,00