Calcio: Italiano “Sassuolo grande qualità, ma noi non vogliamo fermarci”

6 minuti di lettura

"Affrontiamo un sqaudra fortissima, servirà la massima concentrazione" FIRENZE (ITALPRESS) – "Nelle prossime due partite vogliamo cercare di ottenere più punti possibili, non vogliamo fermarci". Due vittorie nelle ultime due gare del 2021, questo quello che chiede Vincenzo Italiano alla sua Fiorentina, lanciata dalle ultime quattro vittorie consecutive ottenute fra campionato e Coppa Italia, e salita fino al quinto posto in classifica, obiettivo insperato a inizio stagione. Prima squadra da affrontare in ordine temporale per la Fiorentina il Sassuolo di Alessio Dionisi. "L'errore sarebbe non approcciare bene una gara difficilissima data la forza dell'avversario che ha dimostrato il suo valore battendo le migliori anche in trasferta – ha spiegato Italiano -. Quindi massima concentrazione contro una squadra che già da molti anni gioca bene, esprime un gran calcio, sta continuando a farlo anche sotto la nuova guida tecnica, ha giocatori di grandissima qualità, quindi non dobbiamo sbagliare l'approccio, ma credo che non lo abbiamo fatto quasi mai. Dobbiamo cercare di continuare perché la squadra dà l'impressione di essere in crescita sotto tutti gli aspetti, dobbiamo dimostrare quello che abbiamo fatto vedere nell'ultimo periodo. È un esame contro una squadra fortissima, vedremo cosa saremo capaci di opporre alle difficoltà che il Sassuolo cercherà di proporre". Ci si attende una gara spettacolare fra due delle formazioni che hanno maggiormente divertito in questa prima fase del campionato. "Contro squadre come Verona e Sassuolo che attaccano tanto, che fanno tanti gol e hanno tanta gente di qualità, bisogna avere grande attenzione nel momento in cui non hai la palla – ha evidenziato Italiano -. Hanno calciatori che si possono inventare giocate da un momento all'altro, quindi il difendere bene in queste circostanze deve essere la prima cosa da fare nel momento in cui non hai la palla. Le due fasi vanno fatte bene entrambi, poi quel che conta è fare un gol in più degli avversari perché solo in quel modo si vincono le partite. La qualità ti porta a vincere le gare, a fare punti, a guadagnare posizioni in classifica e quindi tutto ciò che può determinare le sorti di un campionato passa attraverso quella qualità che ti permette di fare la differenza". Per la Fiorentina domani una sfida nella sfida particolare perché fra gli avversari nel Sassuolo ci sarà un sogno di mercato del club viola. "Berardi ha qualità straordinarie, è un esterno d'attacco che va sempre in doppia cifra, determinante, fa assist, è il pericolo numero uno domani, dobbiamo cercare di arginarlo bene". Contro Berardi "la situazione sarà simile a quella di Ribery con la Salernitana. Dobbiamo cercare di limitarlo, di non farlo accendere, non è facile perché in questo momento è in fiducia però è chiaro che quando non avremo la palla, dovremo stare attenti, quando poi sarà nei nostri piedi dovremo cercare di creare il piu' possibile per metterli in difficoltà". Nei viola almeno tre gli elementi che torneranno a disposizione dopo le recenti defezioni, fra cui Gaetano Castrovilli. "In tanti quest'anno stanno crescendo come ad esempio Saponara e Sottil. Gaetano stava iniziando ad avere continuità, quell'infortunio di Genova non ci voleva perché lo ha un po' frenato, adesso ha avuto un problemino ma niente di grave. Ci vuole una piccola scintilla, un qualcosa che riaccenda come in tutti i calciatori quel fuoco che hanno dentro, gli stimoli e le motivazioni. Lui ha doti diverse dagli altri, è bravo a riempire l'area, sa giocare, è dinamico, si sta allenando e sono convinto che da un momento all'altro possa diventare importante per questa squadra ma senza nessuna ossessione o pressione". Italiano a sei giorni dal rompete le righe in casa viola non teme l'effetto 'vacanze natalizie'. "I ragazzi sanno dell'importanza della partita di domani e dei prossimi giorni perché poi si andrà al riposo, ci vogliamo arrivare col sorriso e tenendo questo entusiasmo – ha concluso Italiano -. Non voglio pensare al fatto che qualcuno abbia la testa alle vacanze, ai biglietti aerei, ai viaggi e a festeggiare. Qui in questo momento dobbiamo solo esclusivament e pensare a quello che bisogna fare nelle prossime due partite. La prima è il Sassuolo, poi penseremo alla gara contro il Verona, so di avere a che fare con ragazzi intelligenti perché la crescita che sta avvenendo è figlia della loro voglia di far bene". (ITALPRESS). lc/ari/red 18-Dic-21 15:55

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Cisl in piazza, Sbarra “Con Cgil e Uil è rottura, serve chiarezza”

Articolo successivo

Calcio: Zanetti “Samp mi ha impressionato ma non faremo gara difensiva”

0  0,00