Calcio: Ghirelli “Stadio Albinoleffe esempio, vorrei Var in C”

2 minuti di lettura

"Sugli impianti scontiamo un ritardo pazzesco" ROMA (ITALPRESS) – "Domani è un giorno importante per Andreoletti, un dirigente eccezionale che ha puntato sullo sviluppo del settore giovanile e delle infrastrutture sportive: è un punto di riferimento, un esempio da emulare". Francesco Ghirelli, presidente della Lega Pro, ai microfoni de "La Politica nel Pallone" su Gr Parlamento rinnova i complimenti all'Albinoleffe, che domani inaugurerà il suo nuovo stadio di proprietà, il primo in serie C. Una strada che va perseguita perchè "si lega a un progetto di sostenibilità economica dei club: scontiamo un ritardo pazzesco sul calcio d'elite europeo e mondiale. Gli stadi di proprietà, inoltre, cambierebbero la cultura imprenditoriale dei proprietari". La serie C si conferma il laboratorio del calcio italiano ("le 5 sostituzioni le abbiamo sperimentate noi – ricorda Ghirelli – La serie A è il calcio d'elite, noi siamo talenti, giovani, innovazione e sperimentazione") e anche per questo "la Var andrebbe estesa" anche alla terza lega italiana. "Renderebbe più veloce la formazione degli arbitri e a noi farebbe pagare un prezzo minore perchè è chiaro che da noi, essendoci gli arbitri più giovani, gli errori sono maggiori". "In generale, comunque, va cambiato l'approccio – continua Ghirelli – La Var è uno strumento tecnico ma c'è sempre una parte di errore umano". Infine un parere sulla vicenda Salernitana, che il presidente della Lega Pro definisce "sconcertante, come approccio e come è andata avanti la Lega di A. E' come se io l'anno scorso avessi tenuto il Trapani: è quando non si rispettano le regole che il calcio è falsato". (ITALPRESS). glb/red 20-Dic-21 16:28

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Azzi “Vogliamo valorizzare giovani, Milano 2023 grande sfida”

Articolo successivo

Come riciclare i pacchi di Natale, parte campagna con Giovanni e Giacomo

0  0,00