Calcio: Kjaer “Tempo e pazienza ma tornerò ancora più forte”

3 minuti di lettura

"Le sconfitte del Milan? Qualità e voglia di vincere non sono venute meno" MILANO (ITALPRESS) – "Io sto bene, purtroppo ho avuto questo infortunio grave e serviranno tempo e pazienza. Ma ho un obiettivo in testa: lavorare e tornare". Simon Kjaer guarda già avanti. Operato per la ricostruzione del legamento crociato anteriore e la reinserzione del legamento collaterale mediale del ginocchio sinistro, il centrale danese si è messo subito sotto per cercare di accorciare i tempi, che saranno lunghi, e riassaporare l'odore dell'erba. "Questo 2021 lo ricorderò per quello che è successo a un mio amico durante l'Europeo – il riferimento a Eriksen – per la mia prima volta alla cerimonia del Pallone d'Oro e il primo infortunio grave della mia carriera. Non volevo questo infortunio ma è successo e ora ho anche l'occasione di lavorare su tanti aspetti del mio corpo". Kjaer confessa di lavorare "7-8 ore al giorno su tutti gli aspetti su cui posso lavorare. So che ci vuole tempo – spiega a Milan Tv – ma più faccio, più sono le possibilità di tornare ancora più forte. Voglio mettermi nelle condizioni di tornare presto e in condizioni ottimali". Il difensore rossonero è rimasto quasi sorpreso dai tanti messaggi ricevuti dopo l'infortunio, compreso l'in bocca al lupo dell'Inter. "E' la dimostrazione che si può essere rivali ma che davanti a certe cose siamo prima di tutto esseri umani – continua Kjaer – Ma anche loro sanno che quando tornerò, non gli regalerò niente". Queste prime settimane dopo l'intervento "sono state difficili, non mi muovo tanto, ma i miei compagni sanno che quando tornerò, ricomincerò a 'rompere'. Voglio dare tutto per la squadra, dentro e fuori dal campo". E la recente flessione nei risultati del Milan non preoccupa più di tanto Kjaer: "E' stato un periodo un po' difficile, sono arrivate delle sconfitte e ci sono delle cose da migliorare ma non sono venute meno la nostra qualità nè la voglia di lavorare e vincere. L'obiettivo è sempre uguale, mercoledì abbiamo una partita importante per finire bene l'anno e poi tornare motivati come sempre". (ITALPRESS). glb/red 20-Dic-21 19:33

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Fidasc, Buglione “Società cresciute, scuole federali per il sociale”

Articolo successivo

Archeologia, a Palermo una mostra su Sebastiano Tusa

0  0,00