La Roma non supera la Samp, 1-1 all’Olimpico

4 minuti di lettura

Nella ripresa le reti del match: prima Shomurodov, poi Gabbiadini. ROMA (ITALPRESS) – La Roma non ha centrato la terza vittoria consecutiva e Mourinho non è riuscito a regalare ai tifosi giallorossi un Natale "felice". All'Olimpico, infatti, i capitolini non sono andati oltre l'1-1 contro una gagliarda Sampdoria. Gara, per lunghi tratti "bloccata", decisa nel finale dalle reti di Shomurodov prima e di Gabbiadini poi. Il tecnico portoghese, che ha recuperato El Shaarawy e il giovane Felix, ha riproposto in avvio lo stesso undici vincitore sabato sul campo dell'Atalanta. Nel 3-5-2 giallorosso, davanti a Rui Patricio spazio a Mancini, Smalling e Ibanez; in mediana Karsdorp, Veretout, Cristante, Mkhitaryan e Vina; con il duo Zaniolo, Abraham in avanti. D'Aversa, invece, ha dovuto rinunciare all'infortunato Audero tra i pali e all'ex di turno Verre. In porta quindi ha giocato Falcone. Poi, nel 4-4-2 blucerchiato, dal primo minuto, Bereszynski, Yoshida, Colley e Augello in difesa; Candreva, Ekdal, Silva e Askildsen a centrocampo; con la coppia Caputo, Gabbiadini in attacco. Il più pericolo all'inizio è stato Abraham. Al 3' ha ricevuto un bel pallone in profondità di Mkhitaryan ma ha calciato di destro in diagonale in modo impreciso, "graziando" Falcone, in uscita disperata. Lo stesso attaccante inglese ha colpito di testa al 36' da buona posizione ma ha mancato il bersaglio. Negli ultimi 5 minuti ci hanno provato, poi, Zaniolo e Mkhitaryan, con tiri da fuori area, ma con poca fortuna (il primo sbilenco, l'altro centrale). Nella ripresa, dopo appena un minuto, Abraham, già dolorante nella prima frzione, ha dovuto lasciare il campo: spazio a Felix, osannato dal pubblico romano. All'8' il primo squillo importnte del match, firmato Candreva. L'ex Lazio ha rubato palla a Smalling e ha calciato con violenza, centrando in pieno il palo. Poco dopo, al 17', è bravo Falcone: doppio intervento per lui, prima sul mancino da fuori area di Zaniolo, poi sul tap-in a botta sicura di Felix. A metà frazione lo Special One ha giocato il tutto per tutto. Fuori Vina e Veretout e dentro El Shaarawy e Shomurodov. Le mosse si sono rivelate indovinate e al 27' è arrivata la svolta del match: break in transizione di Smalling, palla in avanti ed ecco la caparbietà vincente dell'attaccante ex Genoa. Shomurodov ha vinto due, tre rimpalli e col destro ha battuto Falcone per l'1-0. Sembrava fatta per la Roma ma la Samp ha risposto alla grande: al 35', sugli sviluppi di un corner, Askildsen ha colpito di testa, il neo entrato Quagliarella ha rimesso in mezzo e Colley, col tap-in, ha colpito il palo. Sulla respinta il più lesto è stato Gabbiadini: rete dell'1-1 e quinto gol nelle ultime 5 gare per l'attaccante blucerchiato. Al 46' Mkhitaryan ha sbagliato il sinistro a girare dal limite, poi i liguri hanno ben controllato, chiudendo ogni varco. Termina così in parità il match dell'Olimpico. (ITALPRESS). pdm/red 22-Dic-21 20:33

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Lasagna e Castrovilli, Verona-Fiorentina 1-1

Articolo successivo

Calcio: Inzaghi “Inter favorita? In estate non era cosi'”

0  0,00