Calcio: Perugia, Santopadre “Volevamo giocare ma accettiamo decisione”

1 minuto di lettura

"L'emergenza Covid non si esaurisce in 15 giorni" PERUGIA (ITALPRESS) – Il Perugia si adegua. Con una nota pubblicata sul sito ufficiale del club, il presidente Massimiliano Santopadre si fa portavoce della posizione degli umbri in merito alla decisione di rinviare le prossime due giornate del campionato di serie B, che ripartirà così solo a metà gennaio. "Come tutti sapete oggi è stato deciso, con 14 voti favorevoli, 1 astenuto e 4 contrari, lo stop del campionato – le sue parole – Noi eravamo favorevoli a giocare perché riteniamo che l'emergenza Covid non si esaurisca in 15 giorni e quindi non abbiamo ritenuto giusto sospendere il campionato anticipatamente, in prossimità di una sessione di mercato alle porte che possa in qualche modo stravolgere gli equilibri della competizione, le cui date era già fissate per il 26 e 29 dicembre. Però, facendo parte di una Lega, non possiamo che accettare la decisione e ci prepareremo al meglio per affrontare i prossimi impegni con la speranza che il Covid non ci costringa a fissare un'ulteriore assemblea e bloccare nuovamente la competizione prima del 15 gennaio prossimo. Ci scusiamo con tutti i nostri tifosi e appassionati di calcio per non essere riusciti a vivere insieme a loro nei giorni di festa un momento di piacevole svago", conclude Santopadre. (ITALPRESS). glb/com 23-Dic-21 17:36

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Calcio: Uefa. Ceferin “Difesa Sport europeo nostro grande successo 2021”

Articolo successivo

Tg Sport – 23/12/2021

0  0,00