Covid, via libera al nuovo decreto. mascherine anche all’aperto

3 minuti di lettura

ROMA (ITALPRESS) – Il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto Covid sulle festività. Il provvedimento recepisce le misure che erano state discusse in precedenza in cabina di regia. Mascherine all'aperto, FFP2 al chiuso, diminuzione della durata del Green Pass e dell'intervallo per la terza dose, tamponi al chiuso per chi non ha ancora fatto la terza dose. Queste alcune delle novità per contrastare la diffusione della variante Omicron del Coronavirus. Riguardo il Green Pass, la sua durata sarà diminuita da nove a sei mesi, a partire dall'1 febbraio 2022. Coerentemente, l'intervallo entro cui fare la terza dose di richiamo dal completamento del ciclo di vaccinazione primario sarà ridotto da cinque a quattro mesi. "Abbiamo adottato un provvedimento per contenere la crescita dei casi dettata dalla nuova variante Omicron. Il primo articolo riguarda la durata del Green pass: le evidenze ci portano a diminuire la durata da 9 a 6 mesi. L'orientamento delle nostre autorità sanitarie prevederà il richiamo del vaccino a 4 mesi" ha confermato il Ministro della salute Roberto Speranza durante la conferenza stampa a margine del Consiglio dei Ministri. Il Green Pass rafforzato invece – per vaccinati e guariti – sarà obbligatorio per poter accedere ad eventi o feste che in ogni caso non potranno tenersi all'aperto fino al 31 gennaio, ma dovrebbe servire anche per accedere a piscine, palestre, centri termali e benessere e sale da bingo. Senza terza dose, oltre al Green Pass rafforzato servirà mostrare anche un tampone negativo, che però non verrà richiesto in caso di terza dose. "Numerosi studi scientifici confermano la grandissima importanza delle mascherine, che cresce di fronte alla significativa capacità di contagio di Omicron. Le mascherine saranno obbligatorie all'aperto, mentre le FFP2 servirà in trasporti locali e nazionali, cinema, teatri, musei, eventi sportivi al chiuso e museo. In questi luoghi è previsto un divieto di consumazione di cibi e bevande" ha aggiunto il Ministro Speranza che poi ha aggiunto che "La nuova durata del Green Pass entrerà in vigore dall'1 febbraio, per permettere alla nostra macchina organizzativa di adeguarsi. La data di avvio della somministrazione del richiamo a 4 mesi dal completamento del ciclo vaccinale invece verrà comunicata dal commissario Figliuolo dopo un confronto con le Regioni". La Cabina di regia ha anche discusso di un obbligo vaccinale per tutti i dipendenti della Pubblica amministrazione, ma questo provvedimento per il momento non verrà preso. (ITALPRESS). tvi/red 23-Dic-21 20:23

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Calcio: Vicenza. Undici positivi nel gruppo squadra, sei i calciatori

Articolo successivo

Calcio: Rangnick “Inghilterra unico Paese con ancora due coppe”

0  0,00