“L’Isola del Cinema”, ecco tutti gli ospiti che si sono alternati

6 minuti di lettura

In occasione della 27° edizione del Festival “L’Isola del Cinema”, tra il 10 e 12 dicembre si sono alternati tanti ospiti: dai registi Sabina Guzzanti e Giuseppe Bonito, fino a Giulia Brazzale e Luca Immesi, intervenuti insieme all’attrice Desirée Giorgetti. Presenti in sala anche gli attori Salvatore StrianoPietro Giuliano e Federico Di Costanzo, assistente alla scenografia, in occasione della proiezione del film “Ariaferma” (2021), presentato fuori concorso alla 78ª Mostra Internazionale d’arte cinematografica di Venezia. In apertura della rassegna, in platea il Direttore di Rai Documentari Duilio Giammaria e la regista Francesca Borghetti.

L’Isola del Cinema” nell’Edizione Speciale dedicata all’Ambiente e ai Talenti Italiani, dal titolo IL PIANETA RACCONTA, ha continuato a proporre, dal 19 al 23 dicembre un ricco calendario di eventi e ospiti attesi allo Spazio Scena di Trastevere (via degli Orti d’Alibert n. 1- Roma), storica sede del primo club di cinema italiano, noto come Filmstudio. Le serate sono state introdotte dall’attrice Ilaria Alice Ricci, alla presenza della Direttrice Artistica Joana De Freitas Ginori e del Presidente de “L’Isola del Cinema”  Giorgio Ginori.

Il 19 dicembre è stato presentato, in anteprima italiana, l’album delle popolarissime strisce de “IL GATTO” di Philippe Geluck, per conoscere il progetto, il personaggio, l’autore nella pubblicazione della Nimphea. Il fumettista e umorista belga Philippe Geluck è intervenuto in collegamento video, in diretta Bruxelles per dialogare con il pubblico e disegnare in diretta il suo alter-ego felino. 

Alla serata-evento, dal titolo “L’ironia del Gatto, l’umorismo di Geluck”, sono intervenuti la traduttrice e curatrice dell’edizione italiana de IL GATTO, Barbara Altomonte, insieme a Fabio Di Gioia, editore e co-curatore.

Serata-Evento, per la sezione ISOLA MONDO, in collaborazione con l’Ambasciata di Cuba, martedì 21 dicembre, alle ore 19:30, impreziosita dalla presenza del regista Roberto Giannarelli e dello sceneggiatore Pierpaolo Adriani, in occasione della proiezione del film “L’isola di Calvino” (2006), sulla vita del celebre scrittore. Ha introdotto la proiezione Lisset ArguellesAddetta Culturale dell’Ambasciata di Cuba. Il film rappresenta un viaggio nei luoghi calviniani per conoscere da vicino un pilastro della letteratura italiana, che ha stretto rapporti di lavoro e amicizia in tutto il mondo e ha unito scienza e creatività, botanica e poesia.

Mercoledì 22 dicembre è stata ospitata la presentazione letteraria del libro di Virginia Saba “Il suono della bellezza. Note di vita e filosofia”, moderato dall’attrice Simonetta Columbu. Le letture di alcuni passi sono state a cura dell’attrice Simona Ciammaruconi. A seguire, la proiezione del film “Il buco” di Michelangelo Frammartino, vincitore del premio Speciale della Giuria nella 78° Mostra del Cinema di Venezia, ha visto la partecipazione del produttore Marco Serrecchia, che insieme alla critica cinematografica Cecilia Chianese è intervenuta in un Q&A, per rispondere alle domande sul film.

L’opera narra l’impresa di un gruppo di giovani speleologi che nel 1960 si immerge nell’entroterra calabrese calandosi nei 700 metri di profondità di una delle grotte più profonde del mondo, l’Abisso del Bifurto dell’altopiano del Pollino, sotto lo sguardo di un vecchio pastore, unico testimone in un territorio incontaminato.

Nella serata conclusiva di giovedì 23 dicembre, alle ore 18:00, sala gremita per la prima presentazione letteraria a Roma del libro di Veronica Passeri Penelope alla peste: la pandemia raccontata dalle donne”. Affianco all’autrice sono intervenute la giornalista e Direttrice di Bookciak Magazine, Gabriella Gallozzi e la giornalista Sky, Daria Paoletti. Letture a cura dell’attrice Arianna Ninchi. Dalle storie contenute nel libro hanno preso ispirazione due corti che sono stati proiettati, a seguire, nella Sala 1 all’interno di un appuntamento dedicato al Cinema breve: “This is fine” (2021), di Gianmarco Nepa, della IFA Scuola di Cinema di Pescara e “Penelope a Rebibbia” (2021), di e con Maria S., Loide D., Gabriela P. Ha aperto la rassegna dedicata ai corti “Intolerance” (2021), di Giuliano Giacomelli e Lorenzo Giovenga, presenti in sala insieme all’attore protagonista Marco Marchese e al produttore Lorenzo Lazzarini. In platea, oltre alla Direttrice Artistica Joana De Freitas Ginori, anche l’attore, cantante e ballerino Antonio Interlandi, la regista Consuelo Pascali, che ha presentato il corto “La natura umana” e il regista Kassim Yassin Saleh.

Ha chiuso l’edizione una proiezione dedicata al genere documentario, dal titolo “Futura” (2021) di Pietro Marcello, Francesco Munzi, Alice Rohrwacher, con protagonisti i nostri giovani per raccogliere gli umori, le speranze e i desideri delle generazioni future.

L’Isola del Cinema, giunta alla XXVII edizione, è stata organizzata dall’Associazione Culturale “Amici di Trastevere”, con il contributo del MiC (Ministero della Cultura), di Poste Italiane (Main Sponsor), il patrocinio dell’Ambasciata della Repubblica di Cuba in Italia e vanta, come Partner Culturale, il Goethe-Institut.

Il progetto, promosso da Roma Culture, è vincitore dell’Avviso pubblico Estate Romana 2020-2021- 2022, curato dal Dipartimento Attività Culturali, ed è realizzato in collaborazione con SIAE.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Cdm, ok a dl su quarantene ed estensione uso green pass

Articolo successivo

SISSY, il nuovo film breve di EITAN PITIGLIANI in concorso al CAPRI HOLLYWOOD

0  0,00