Renault, fase finale di messa a punto per nuovo suv Austral

1 minuto di lettura

ROMA (ITALPRESS) – Nuovo Renault Austral entra nell'ultima fase di sviluppo. Come tutti i nuovi modelli è sottoposto per mesi a test intensivi, per garantire i massimi livelli di qualità ed affidabilità. Questi test di endurance permettono di verificare l'affidabilità e la durata di vita dei vari componenti. In queste condizioni estreme, Nuovo Renault Austral completa l'ultima convalida della nuova piattaforma CMF-CD3 e della sua gamma di motorizzazioni 100% elettrificate. Nuovo Renault Austral sta per affrontare i test noti come "Confirmation Runs". È in questa fase che entra, oggi, Austral. In pratica, una flotta di un centinaio di veicoli percorrerà 2 milioni di chilometri. Il nuovo SUV Renault Austral attraverserà la Francia, la Spagna, la Germania e la Romania per verificare la fondatezza di quanto convalidato a monte. 900 piloti percorreranno 600.000 km in situazioni reali, su strade aperte, mentre altri 1.400.000 km saranno effettuati su pista. Questi test consentiranno, ad esempio, di convalidare le scelte dei settaggi della nuova piattaforma CMF-CD3, i dispositivi di assistenza alla guida, l'insonorizzazione ed il comfort delle sospensioni, per offrire il meglio ai nostri futuri clienti. Tra i componenti da convalidare, ci sono i gruppi motopropulsori. Renault Austral potrà contare su una gamma esclusivamente composta da motorizzazioni benzina elettrificate, di cui la maggior parte è inedita: una motorizzazione E-TECH Hybrid di nuova generazione, una motorizzazione 1.3 TCe mild-hybrid 12V e l'inedita motorizzazione 1.2 TCe mild-hybrid 48V, per la prima volta nella gamma Renault. Questa gamma di motorizzazioni offrirà livelli di efficienza record: emissioni ridotte, a partire da 105 g CO2/km (per la motorizzazione E-TECH in ciclo WLTP, in corso di omologazione) e una potenza massima fino a 200 Cv. (ITALPRESS). ads/com 10-Gen-22 14:42

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Scuola, Lagalla: “Su riapertura in Sicilia stiamo valutando”

Articolo successivo

Mihajlovic “Non sono arrabbiato, faremo comunque una grande gara”

0  0,00