Tar Campania sospende l’ordinanza di De Luca, scuola torna in presenza

1 minuto di lettura

NAPOLI (ITALPRESS) – Il Tar della Campania sospende l'ordinanza del governatore Vincenzo De Luca dello scorso 7 gennaio, che prevedeva la chiusura delle scuole dell'infanzia, elementari e medie fino alla fine del mese. Accolto il ricorso presentato da un gruppo di genitori rappresentati dagli avvocati Giacomo Profeta e Luca Rubinacci. A decidere è stata la quinta sezione del Tribunale amministrativo regionale, presieduta dalla giudice Maria Abruzzese, che con decreto cautelare ha bloccato l'efficacia dell'ordinanza e ha fissato la camera di consiglio: la trattazione ci sarà l'8 febbraio (ben oltre la data di scadenza dell'ordinanza che, salvo prolungamenti, avrebbe cessato i suoi effetti il 29 gennaio). In mattinata, in una cospicua memoria difensiva, la Regione aveva anche presentato le sue argomentazioni a sostegno della sua decisione. Non sono bastate per evitare l'accoglimento del ricorso. "La scelta del livello di tutela dell'interesse primario alla salute – si legge nelle motivazioni del decreto – è già stata operata a livello di normazione primaria dal legislatore nazionale che ha operato una scelta valoriale libera ad esso rimessa ed insindacabile dal giudice se non nella forma dell'incidente di costituzionalità, i cui presupposti non sembrano nella specie ricorrere". Il Tar ha accolto anche il ricorso della Presidenza del Consiglio e dei ministeri della Salute e dell'Istruzione contro la stessa ordinanza. (ITALPRESS). gve/sat/red 10-Gen-22 17:18

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Calcio: Galatasaray, è divorzio con Fatih Terim

Articolo successivo

Tg Sport – 10/1/2022

0  0,00