Alfa Romeo e Jeep protagoniste dell’International Motor Days di Cortina

1 minuto di lettura

TORINO (ITALPRESS) – È andata in archivio domenica la prima edizione invernale degli "International Motor Days", l'evento che – dopo cinque appuntamenti estivi – ha animato Cortina d'Ampezzo e le nevi di Fiames con spettacoli all'insegna dell'emozione, in simbiosi con un territorio unico e una natura incantevole. Per tre giorni infatti il pubblico ha potuto ammirare le evoluzioni di piloti professionisti, performer, freestyler e stuntman a bordo di auto, moto, quad e motoslitte. In questo scenario non potevano mancare due brand capaci da sempre di regalare agli appassionati innovazione, emozione, stile e prestazioni d'eccellenza sia su strada, sia sui percorsi off-road più impegnativi: Alfa Romeo e Jeep. Il marchio del Biscione ha esposto i modelli capaci di esprimere al meglio performance, DNA vincente e stile inconfondibilmente italiano: Giulia e Stelvio Quadrifoglio sono state protagoniste degli "Alfa Romeo Adrenaline Experience" grazie a soluzioni tecniche e prestazionali di livello assoluto capaci di coniugarsi con le più raffinate espressioni di un design che diventa bellezza funzionale. Il contesto alpino ha permesso di apprezzare la prorompente potenza del motore 2.9 V6 Bi-Turbo benzina da 510 CV, i tanti sistemi di sicurezza e, a bordo di Stelvio, il raffinato sistema di trazione integrale Q4. Progettato per gestire la trazione del veicolo in tempo reale, il sistema Q4 assicura quindi tutti i vantaggi della trazione integrale – in termini di stabilità, trazione e sicurezza – e, allo stesso tempo, garantisce consumi ridotti, reattività e tutto il piacere di guida di un'auto a trazione posteriore. Non solo rombo di motori: Jeep ha stupito il pubblico con l'evoluzione della proverbiale capabality off-road che ha reso il brand sinonimo di "fuoristrada" in tutto il mondo grazie ai test drive a bordo della gamma di SUV 4xe plug-in hybrid, capaci di affrontare neve, ghiaccio e percorsi off road estremi in full electric, ascoltando il suono della natura. Dopo un anno di successi commerciali, concluso con il primato sul mercato italiano delle vetture "alla spina", la sigla 4xe è diventata un sub-brand che definisce il nuovo 4×4 secondo Jeep: stesse prestazioni e maggiore sostenibilità, efficienza esemplare e ancora più sicurezza e divertimento di guida. La tecnologia ibrida plug-in 4xe equipaggia sia i SUV "made in Italy" Compass e Renegade, le vetture ricaricabili più vendute in Italia nei rispettivi segmenti, sia Wrangler, l'icona del brand, per la quale il modello ibrido plug-in 4xe ha rappresentato oltre il 70% delle vendite in Italia negli ultimi sei mesi. (ITALPRESS). tvi/com 19-Gen-22 15:48

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Scuola, Bianchi “Il 93,4% delle classi è in presenza”

Articolo successivo

Farnesina, la Sala dei Trattati Europei intitolata a Sassoli

0  0,00