Via libera dal Cdm al decreto su caro bollette e sostegni alle imprese

1 minuto di lettura

ROMA (ITALPRESS) – Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto legge contenente le norme per intervenire contro i rincari delle bollette e le misure di sostegno ai comparti più colpiti dalla crisi a causa del Covid. In particolare, secondo quanto riferiscono fonti della delegazione della Lega nel Governo, sono stati annullati gli oneri di sistema a tutte le imprese per il primo trimestre, con misure che valgono 1,2 miliardi. Agli energivori (3.800 imprese circa) che hanno subito incremento dei costi del +30% rispetto al 2019 – viene spiegato – spetta contributo sotto forma di credito d'imposta pari al 20% delle spese elettriche (cioè tutta bolletta) per 540 milioni. Inoltre è prevista anche una misura dall'1 febbraio al 31 dicembre 2022 per i fotovoltaici incentivati con vecchi sistemi. Se hanno un extra profitto devono riversarne una parte al Gse tramite compensazione. L'importo è deciso dal Gse. I ministri della Lega Giancarlo Giorgetti, Erika Stefani, Massimo Garavaglia sono "molto soddisfatti" sulle misure dedicate alle bollette, chiedendo ora uno scostamento di bilancio per altri interventi. "Bene i nuovi sostegni messi in campo dal governo: in tutto 1,6 miliardi di euro, per ristorare le attività colpite dalle ultime restrizioni anti-Covid", è il commento di Mariastella Gelmini, ministro per gli Affari Regionali. (ITALPRESS). ads/sat/red 21-Gen-22 14:38

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Per il settimo anno consecutivo Toyota Motor Italia è Top Employer

Articolo successivo

Ue, Fitto “Presidenza francese deve agire su migranti ed economia”

0  0,00