Covid, Fno Tsrm e Pstrp a Costa “Pronti a effettuare tamponi”

1 minuto di lettura

ROMA (ITALPRESS) – Incontro tra il sottosegretario al ministero alla Salute, Andrea Costa, la presidente della Federazione nazionale Ordini dei Tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione, Teresa Calandra, e la Referente per le relazioni con la cittadinanza e per la promozione dei valori dell'Ordine TSRM e PSTRP, Laila Perciballi. Tra i temi affrontati, la valorizzazione delle professioni sanitarie e il loro coinvolgimento nei processi organizzativi, oltre che il riconoscimento dell'impegno delle nostre Istituzioni, Federazione nazionale e Ordini, per far fronte alla pandemia. Le professioni sanitarie hanno dimostrato la loro piena disponibilità e capacità nell'affrontare l'emergenza a sostegno del Paese, non solo attraverso le loro peculiarità, ma anche come vaccinatori e, a breve, per l'effettuazione dei tamponi. "Questi professionisti – ha affermato il sottosegretario – rappresentano un valore ed è importante che da parte delle Regioni e Province autonome ci sia il loro coinvolgimento per l'analisi e l'implementazione di nuovi e più efficaci modelli organizzativi". "Bisogna calmierare il costo dei test, antigenici e molecolari, – ha richiesto Laila Perciballi – e consentire un più agevole accesso a quelli molecolari con i costi a carico del SSN, se su prescrizione medica". Sull'argomento, il sottosegretario ha comunicato essere aperta la discussione con il Commissario straordinario, Generale Figliuolo. "Inoltre – ha proposto la Perciballi -, in caso di sinistri in sanità è necessario evitare stratificazioni normative e semplificare i percorsi, attuando un solo fondo di solidarietà per le vittime della sanità (per qualsivoglia sinistro o evento avverso), attraverso procedure di conciliazione semplici, agevoli e univoche". "Accogliamo con soddisfazione – conclude la Presidente FNO, Teresa Calandra – l'impegno del sottosegretario a promuovere iniziative di comunicazione istituzionale con cui si presentano le professioni sanitarie alla società civile, anche quale riconoscimento per il tanto che hanno fatto e continuano a fare per sostenere il nostro Sistema salute". (ITALPRESS). fsc/com 27-Gen-22 16:17

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Da Università di Torino e Pollenzo i professionisti della transizione

Articolo successivo

Gli occhi di Tammy Faye, trailer del nuovo film con Jessica Chastain

0  0,00