Cdp, Intesa Sanpaolo, Sace e Simest a sostegno di Fincantieri

2 minuti di lettura

ROMA (ITALPRESS) – All'insegna della valorizzazione del Made in Italy nel mondo, Cassa Depositi e Prestiti (Cdp) e Intesa Sanpaolo insieme a Sace e Simest sostengono Fincantieri per la realizzazione del più grande terminal crocieristico degli Stati Uniti. È stato inaugurato oggi il cantiere del porto di Miami, uno dei più importanti su scala internazionale. Cdp e Intesa Sanpaolo hanno strutturato un finanziamento di 350 milioni di euro in favore di Msc, che consentirà a Fincantieri di realizzare l'infrastruttura. Il progetto è garantito da Sace e ha visto l'intervento anche di Simest per la stabilizzazione del tasso e il contributo in conto interessi. Fincantieri, attraverso la propria controllata Fincantieri Infrastructure, progetterà e realizzerà per Msc Crociere un nuovo terminal e le annesse strutture per il molo, uffici e parcheggi nella parte est del porto situato nella Biscayne Bay a Miami entro la fine del 2023. L'infrastruttura è stata commissionata da MSC al Gruppo Fincantieri, che la realizzerà seguendo i criteri previsti dai Green Building Rating Systems, un sistema di rating per lo sviluppo di un'edilizia eco-compatibile. "Questa operazione si inserisce nel più ampio programma delineato dal nuovo Piano Strategico di Cdp per lo sviluppo delle eccellenze del Paese – ha affermato Massimo Di Carlo, Chief Business Officer e Vice Direttore Generale di Cdp – La realizzazione di questo progetto, in sinergia con il sistema bancario e gli altri partner, rappresenta un esempio virtuoso di sviluppo infrastrutturale all'insegna di sostenibilità e innovazione". "Con questa operazione – dichiara Dario Liguti Chief Underwriting Officer di Sace – Sace conferma il costante impegno a supporto dei piani di crescita delle imprese italiane nel mondo. Siamo lieti di aver supportato Fincantieri, eccellenza italiana e primo gruppo in Europa nel settore della cantieristica navale, nella penetrazione di un mercato così importante come gli Stati Uniti per Interno – Internal la realizzazione di un'opera infrastrutturale importante, favorendo anche l'ampliamento dell'ambito di collaborazione tra Fincantieri e MSC. Questo ambizioso progetto è volto anche a sostenere e rilanciare il settore crocieristico, altamente strategico per l'economia italiana, ma duramente colpito dalla crisi pandemica". "L'intervento a supporto del finanziamento di un'opera infrastrutturale di rilievo strategico per il gruppo Fincantieri e per il settore della cantieristica, in un'area geografica chiave quale quella nord americana, – dichiara Carolina Lonetti Head of Export Finance & Internationalization di Simest – è a conferma dell'impegno costante di Simest a sostegno del successo del Made in Italy nel mondo, da sempre punto di riferimento per la nostra mission". "Il progetto è un esempio significativo di come due eccellenze quali Fincantieri e MSC possano collaborare per lo sviluppo di importanti opere infrastrutturali a livello internazionale – sottolinea Richard Zatta, Responsabile Global Corporate della Divisione IMI Corporate & Investment Banking di Intesa Sanpaolo – Il Gruppo Intesa Sanpaolo da sempre accompagna e supporta le realtà imprenditoriali nei propri piani di crescita, garantendo particolare attenzione e sostegno alle operazioni che possano coniugare sostenibilità ambientale e sviluppo infrastrutturale". (ITALPRESS). ads/com 10-Mar-22 19:11

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Covid, 54.230 nuovi casi e 136 decessi in 24 ore

Articolo successivo

Roma, Gualtieri: “Positivo il bilancio della prima fase”

0  0,00