Flash mob nazionale in tre città nel giorno della Festa del Papà per estendere il congedo di paternità a tre mesi

2 minuti di lettura

Si svolgerà sabato 19 Marzo 2022, alle ore 16:30, e si attiverà contemporaneamente in tre città diverse, Milano, Roma e Napoli, il flash mob ideato ed organizzato dall’Associazione Movimenta, nel giorno che celebra l’importanza del ruolo dei papà nelle famiglie. La manifestazione, nata in supporto della campagna “Genitori #AllaPari”, vuole puntare l’attenzione sulla necessità di permettere ai padri di rivendicare il diritto ad un congedo di paternità retribuito più esteso ed egualitario. A farsi carico di questa urgenza sociale, che solleverebbe anche molte donne dal carico degli impegni familiari, è la proposta di legge depositata in Parlamento dagli On. Alessandro Fusacchia, Rossella Muroni, Erasmo Palazzotto e Lia Quartapelle lo scorso gennaio e la relativa raccolta firme attivata su Change.org (https://change.org/genitoriallapari), che si pone l’obiettivo di estendere il congedo di paternità retribuito per qualsiasi lavoratore fino a tre mesi in Italia, di cui poter usufruire nel primo anno di vita del figlio, anche contemporaneamente alla maternità del coniuge. Ad oggi, infatti, il congedo di paternità è di soli 10 giorni ed è previsto solo in alcuni tipi di contratto, partite Iva escluse. Un gap rispetto agli altri Paesi europei da colmare, anche per rispettare la Direttiva Europea 96/34/CE sui congedi parentali.

Si invitano le famiglie e la Stampa a prendere parte a questo evento multiplo, che avrà luogo simbolicamente nel giorno della Festa del Papà, in contemporanea presso poli museali dedicati alle famiglie con bambini: il Museo dei Bambini di Roma Explora, in via Flaminia n. 86, il Museo Muba di Milano, in via Enrico Besana n. 12 e, infine, presso la Città della Scienza di Napoli, in via Coroglio n. 57/104. Il flash mob vedrà protagonisti circa 30 Papà per ogni location che, sabato 19 marzo alle ore 16:30 si riuniranno tutti insieme con figli al seguito, sui passeggini per richiamare l’attenzione sul diritto a partecipare alla vita familiare e alle esigenze primarie dei neonati nell’arco del primo anno di vita, per una vera e concreta parità di genere. I papà si muoveranno a ritmo di musica eseguendo una coreografia, a cura della danzatrice Flavia Buccero (direttrice artistica della Compagnia Movimentoinactor Teatrodanza), con i loro bebè e bambini, che danzeranno sui passeggini.

“La campagna di MOVIMENTA per un congedo di paternità retribuito a tre mesi” – dichiara Valeria Ronzitti (Direttivo Movimenta) – “oltre ad accompagnare la Proposta di Legge Fusacchia-Palazzotto-Muroni-Quartapelle, ha l’obiettivo di incoraggiare le nuove generazioni, in primis neo e futuri papà, a rivendicare il diritto ad un congedo di paternità retribuito, nonché mostrare alle aziende il business case che un tale provvedimento rappresenterebbe per la loro produttività. Si tratta di una campagna corale, che portiamo avanti insieme ad importanti realtà imprenditoriali vicine alle famiglie, come Coop, agli amici di ProgressiveActs, start up che sostiene la mobilitazione civica e politica dal basso, ed ai ragazzi di Papà Pinguino, iniziativa nata da un gruppo di studenti della Scuola di Mobilitazione Politica”.

Valeria Ronzitti è mamma, moglie e manager, che si è avvicinata attivamente alla politica italiana dopo quasi vent’anni di impegno professionale, tutt’ora in corso, a livello europeo. È parte del Consiglio Direttivo di Movimenta, laboratorio trasversale di politica e punto di riferimento per chiunque sia femminista, ecologista, progressista ed europeista. Movimenta è la realtà che Valeria ha scelto per contribuire, con la sua esperienza acquisita sul campo, a far evolvere il Paese verso un paradigma sociale ed economico più inclusivo e sostenibile dell’attuale.

In merito al congedo di paternità, ha assistito datori di lavoro di vari Stati Membri nell’implementazione della direttiva europea 96/34/CE sui congedi parentali. Ha partecipato direttamente al tavolo negoziale che ha rivisto la direttiva nel 2009, introducendo nuovi incentivi affinché i padri usufruissero del congedo parentale. Ha poi lavorato alla Direttiva del Giungo 2019 che ha visto l’introduzione a livello europeo del congedo di paternità. Vede nella proposta di legge Fusacchia-Palazzotto-Quartapelle-Muroni l’opportunità di rendere l’Italia front runner nelle politiche di uguaglianza e per questo ha lanciato la campagna di Movimenta Genitori#AllaPari che vuole sostenere la proposta di legge e favorire l’unione delle altre proposte di congedo di paternità esistenti in un unico testo progressista da presentare nella prossima legge di bilancio.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Abraham-gol al 91°, 1-1 col Vitesse e Roma ai quarti

Articolo successivo

Casey Affleck in giuria al RIVIERA INTERNATIONAL FILM FESTIVAL

0  0,00