AQUA FILM FESTIVAL 2022

3 minuti di lettura

In giuria Remo Girone, Regina Orioli, Andrea Roncato e tanti altri. Oltre cinquanta opere in concorso da tutto il mondo e il primo lavoro di Michelangelo Antonioni, il doc ‘Gente del Po

L’Aqua Film Festival, si terrà in presenza alla Casa del Cinema di Roma l’8 e 9 aprile e in streaming su MyMovies dal 14 al 17 aprile 2022 la sesta edizione dell’ rassegna internazionale per lavori dedicati al tema dell’acqua organizzata dall’Associazione Culturale no profit UNIVERSI AQUA.

Il festival, a ingresso gratuito fino a esaurimento posti, vuole rappresentare, con lo strumento cinematografico e di documentazione, lo straordinario mondo dell’acqua nei suoi diversi valori, bellezza e per stimolare una maggiore consapevolezza, scoprendo anche nuovi talenti cinematografici nel campo dell’audiovisivo.

In programma Corti (massimo 25 minuti) e Cortini (massimo 3 minuti) provenienti da tutto il mondo per raccontare l’acqua in tutte le sue forme. In programma fiction e documentari, videoclip e anche video-ricette. Quattro giorni di film e grandi storie legate alla sostenibilità ambientale del festival diretto e fondato da Eleonora Vallone – pittrice, stilista, autrice, attrice di cinema, televisione e teatro, giornalista ed esperta di metodologie salutistiche in acqua. Quasi cinquanta i lavori in concorso, su più di trecento arrivati al festival: oltre a registi italiani, figurano opere di provenienti da Turchia, Paraguay, Spagna e Ungheria, per citarne alcuni.

A giudicare i lavori, una prestigiosa la giuria formata da Remo Girone (Presidente di Giuria), Regina Orioli, Andrea Roncato, Michela Andreozzi, Luca Manfredi, Jessica Zufferli, Alexandra Celi, Roberto Girometti e Federica Xotti.

Il festival si apre con Gente del Po, il primo film documentario (7 minuti) di Michelangelo Antonioni (girato nel 1943 e uscito nel 1947), che racconta le fatiche quotidiane e la vita rassegnata dei pescatori sulle rive del Po. Ripreso nella zona di Porto Tolle, il documentario è stato girato a bordo di un barcone a vapore, dove trascorre le sue giornate una famiglia polesana, tra miseria, fango e la paura delle piene. Al festival sarà presente anche il regista Pippo Cappellano, che presenterà  due suoi documentari dedicati all’acqua: Gym Nuotocon la direttrice del festival, Eleonora Vallone e ‘Gli squali dell’isola di Cocos‘, un film che è un grido di allarme per questa isola al largo del Costa Rica, santuario per gli squali che percorrono le rotte migratorie dell’oceano Pacifico e con una biodiversità unica al mondo, oggi minacciata dalla pesca di frodo.

Tra i lavori in concorso, Y (Water In Guarani), di Cris Arana, dal Paraguay, in anteprima mondiale, la storia di Basilio, abituato alla mancanza d’acqua, all’abuso dell’autorità, alla sofferenza e alla solitudine che la corruzione genera. Intrappolato, come molti altri, nel sistema che regna dove vive. Tra i documentari, L’Aniene e i suoi giganti, di Domenico Parisse: dalle sorgenti dell’Aniene sui Monti Simbruini fino a Roma, il racconto degli acquedotti romani, seguendo il percorso dell’archeologo Thomas Asbj. Un viaggio fra le bellezze naturalistiche e le opere dell’ingegneria romana giunte fino ai nostri giorni. La sezione Aqua & Animation presenta, tra gli altri, l’ungherese Reduction, di Anna Reka Szakaly. La storia di due ragazze che vivono insieme lungo la costa post-apocalittica, condividendo lo stesso obiettivo di raggiungere la sponda opposta nella speranza di una vita migliore…

Da quest’anno fa il suo ingresso nella grande famiglia del Festival anche Aqua & Cooking, la sezione speciale dedicata ai cortini che presentano le migliori ricette di una cucina sostenibile, sia per la provenienza di eco-prodotti Made in Italy che per la creatività della pietanza. La giuria di Aqua & Cooking è capitanata da Alessandro Circiello, chef e presidente della Federazione Italiani Cuochi Regione Lazio. Sempre in ambito gastronomico, sabato 9 aprile saranno presenti alla Casa del Cinema, la Scuola Chef Gourmet diretta da Giulia Steffanina e Padre Pierpaolo Ottone, Padre Spirituale della Federazione Italiana Cuochi dei Caracciolini, che prendono il nome da San Francesco Caracciolo, patrono dei cuochi.

Per la sezione Aqua & Music in concorso i videoclip: Il Compleanno di Nino D’Angelo e Jerry di Giancarlo Di Muoio.

Grazie alla collaborazione intrapresa con le Scuole e le Università, il festival ha aperto anche un concorso parallelo a quello ufficiale, Denominato Aqua & Students, che avrà come protagonisti Cortini(massimo 3 minuti) realizzati dagli allievi alunni di scuole e università di tutto il mondo. I Cortini potranno essere realizzati con smatphone e dovranno avere come protagonista assoluta l’acqua in tutte le sue forme e funzionalità.Gli archivi delle passate edizioni sono consultabili sul sito www.aquafilmfestival.org

Sarà possibile anche diventare un Aqua Supporter, contribuendo agli importanti scopi di difesa del nostro ambiente, su cui è improntata l’Associazione UNIVERSI AQUA, che organizza questo Festival per gli scopi statutari e altre iniziative di volontariato. Con un piccolo contributo, sarà infatti possibile, oltre a frequentare gratuitamente il workshop annuale per imparare a filmare correttamente dal proprio smartphone, soprattutto contribuire a realizzare gli eventi atti a favorire una tutela e maggiore coscienza del nostro territorio e ambiente, prevenire l’inquinamento e siccità dell’acqua che sta causando gravissimi danni al nostro pianeta. Per diventare un Aqua Supporter seguire le istruzioni al link www.aquafilmfestival.org/chi-siamo/aqua-supporter

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

“Sexy & Indecise”al Teatro Manzoni di Roma

Articolo successivo

Ucraini a Bologna, Azzi “Insieme, come insegna lo sport”

0  0,00