Astm, nel 2021 confermata Best in Class del settore per sostenibilità

1 minuto di lettura

TORTONA (ITALPRESS) – Astm chiude l'esercizio 2021 con un volume d'affari pari a 2.528,7 milioni. La ripresa dei ricavi del settore autostradale, unitamente alla costante crescita della produzione del settore EPC, si è riflessa sul volume d'affari che evidenza un incremento di 524,1 milioni (+26,1%). I ricavi complessivi su base pro forma sono pari a 3.152 milioni, di cui il 51,1% generati dalle attività all'estero. L'Ebitda si attesta a 813,3 milioni ed evidenzia un incremento di 265,5 milioni (+48,5%), mentre l'Ebitda margin è pari al 32,2%, in recupero dal 27,3% del 2020. L'utile del periodo di pertinenza del Gruppo rettificato è di 163,9 milioni, mentre l'utile del periodo di pertinenza del Gruppo è pari a 1,2 milioni. Le aspettative del Gruppo Astm per l'esercizio 2022, basate sui piani economici finanziari delle concessioni autostradali e sull'attuale composizione del portafoglio ordini dell'EPC, indicano un volume di produzione in crescita rispetto all'esercizio 2021; questo nel presupposto che non si manifestino effetti peggiori rispetto a quanto oggi ipotizzabile sia dalla crisi russo-ucraina in corso sia dalle code della pandemia Covid-19. Fra le varie iniziative in ambito ESG nel 2021, il Gruppo Astm ha rafforzato il proprio impegno nella lotta al cambiamento climatico, definendo obiettivi e iniziative di riduzione delle emissioni di gas serra al 2030 validati da Science Based Targets initiative (SBTi) e integrati nella propria strategia finanzia, pubblicando il primo Sustainability Linked Financing Framework. In tale contesto nel mese di novembre 2021 sono stati emessi 3 miliardi di Sustainability Linked Bond. Nel 2021 l'impegno del Gruppo in ambito sostenibilità è stato confermato dalle principali agenzie di rating indipendenti (tra cui CDP Climate Change, Standard Ethics, Sustainalytics) che hanno riconosciuto Astm come leader globale e best in class nella gestione delle tematiche ESG e, in particolare, nella lotta al cambiamento climatico. "Il Gruppo Astm ha raggiunto nel 2021 importanti risultati in termini di obiettivi strategici, completando il processo di acquisizione del controllo di EcoRodovias in Brasile e di Sitaf in Italia, asset fondamentali per la crescita internazionale e nazionale del Gruppo. Pur in un contesto complesso, anche a causa degli effetti della pandemia, sono stati conseguiti risultati industriali ed economici ben oltre le attese. La nostra mission è quella di innalzare gli standard qualitativi e tecnologici delle nostre reti autostradali e a tal fine abbiamo incrementato del 55% gli investimenti nel mondo", sottolinea l'Ad Umberto Tosoni. "Oggi possiamo dire di essere tra i protagonisti mondiali di uno sviluppo infrastrutturale sostenibile e innovativo, in linea inoltre con il processo di transizione ecologica e digitale promosso dal Governo", conclude. (ITALPRESS). ads/com 25-Mar-22 17:03

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Citroen, parte in Italia “My Ami Superfan”

Articolo successivo

Viaggio a zero emissioni di Mini Electric verso Biosphera 4.0

0  0,00