Guerra in Ucraina, il 63% degli italiani teme per il proprio lavoro

1 minuto di lettura

ROMA (ITALPRESS) – Il conflitto tra Russia e Ucraina continua a preoccupare la popolazione italiana, anche da un punto di vista economico ed energetico. Nel complesso, oltre il 60% degli italiani (il 63,4%), pensando alla propria situazione economica, finanziaria e lavorativa futura, si dichiara pessimista e preoccupato. Una percentuale che, dall'inizio di questo nuovo anno, è cresciuta di ben 10 punti. La percezione di 2 italiani su 3 è che questa guerra in Ucraina, nei mesi a venire, peserà e graverà sulle proprie condizioni economiche. Un preoccupazione scaturita anche dalla sensazione che, a causa di questo conflitto, il nostro Paese verrà interessato da una grave e pesante crisi energetica entro la fine del 2022, soprattutto sotto l'aspetto dell'aumento dei prezzi di bollette e carburanti e sul fronte del razionamento di gas ed energia. In questo contesto, dunque, due terzi degli italiani (il 65,3%) si dichiarano pronti a limitare i propri consumi su riscaldamento e condizionatori pur di ridurre la dipendenza del gas russo. Dati Euromedia Research – Realizzato il 13/04/2022 con metodologia mista CATI/CAWI su un campione di 1.000 casi rappresentativi della popolazione italiana maggiorenne. (ITALPRESS). fsc/com 20-Apr-22 11:58

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Tennis: Ucraina. Wimbledon verso esclusione russi e bielorussi

Articolo successivo

Salvamamme: al via uno speciale Free temporary shop per le famiglie ucraine e utenti dell’associazione

0  0,00