Visco “Recessione poco probabile, guerra grave ma circoscritta”

1 minuto di lettura

ROMA (ITALPRESS) – Una recessione "è poco probabile. È un conflitto gravissimo, un evento terribile, ma è circoscritto, e per il momento non ha questa dimensione globale come la crisi finanziaria del 2009 o la pandemia di due anni fa". Lo ha detto ai microfoni del Tg3 il governatore della Banca d'Italia Ignazio Visco, in merito alle conseguenze economiche della guerra in Ucraina. "Per i prossimi mesi continueremo ad avere alti prezzi del gas e del petrolio, oscilleranno intorno a questi livelli alti, molto molto alti, per poi scendere nel corso del secondo semestre e con più decisione alla fine dell'anno", ha sottolineato Visco, che alla domanda se l'Italia possa sopportare le conseguenze delle sanzioni alla Russia, ha risposto: "Sicuramente il nostro Paese è in grado di reggere e credo che possiamo mantenere anche i nervi saldi, con un'attenzione particolare alle fasce più deboli della popolazione che più saranno colpite". -foto agenziafotogramma.it – (ITALPRESS). sat/red 23-Apr-22 13:17

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Ponte del 25 aprile, la svolta del turismo. Sei italiani su dieci in vacanza o dai parenti. Città d’arte e agriturismi le mete

Articolo successivo

Ucraina, Di Maio “Inviamo esperti per verificare crimini di guerra”

0  0,00