/

Minori sul web. Aidr: più tutele nella strategia della Commissione Europea Bik+

1 minuto di lettura

Una tutela maggiore, affinché ogni bambino sia protetto, autorizzato e rispettato online. Questo il principio con il quale la Commissione ha adottato una nuova strategia europea per un Internet migliore per i bambini (BIK+). “Si tratta sottolinea in una nota l’associazione Aidr – di una visione importante nel quadro delle azioni della Commissione Europea a supporto dei diritti dell’infanzia, che amplia il quadro delle tutele già tracciato nella prima strategia europea per un Internet migliore per i bambini (BIK)”. “I dispositivi moderni – spiega la Commissione Europea – offrono opportunità e vantaggi, consentendo ai minori di interagire fra loro, apprendere online e divertirsi. Ma questi vantaggi non sono privi di rischi, come i pericoli dell’esposizione alla disinformazione, al bullismo online o a contenuti dannosi e illegali, da cui i minori vanno protetti”.

La nuova strategia europea mira a garantire contenuti e servizi online che siano accessibili, adeguati all’età e informativi, nel rispetto dell’interesse superiore dei minori e poggia su tre pilastri fondamentali: esperienze digitali sicure, empowerment digitale, partecipazione attiva. Per attuare questi pilastri fondamentali, la Commissione invita gli Stati membri e l’industria a partecipare e sostenere le azioni correlate. “La strategia della Commissione Europea – conclude Aidr – è uno strumento importantissimo non soltanto in direzione delle misure volte a rafforzare la tutela dei minori online, ma contribuisce a favorire un uso consapevole delle tecnologie digitali da parte dei ragazzi”.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Ucraina, Di Maio “Fermare guerra mondiale del pane”

Articolo successivo

Brividi d’autore, arriva in sala il film con Maria Grazia Cucinotta

0  0,00