Governo, Orlando “Il rischio di incidente è oggettivo”

1 minuto di lettura

ROMA (ITALPRESS) – "Anche se nessuno avesse intenzione di rompere, il rischio che la corda si spezzi è nell'ordine delle cose possibili. La storia ce lo dice: anche non volendo, ad un certo punto le cose possono precipitare. E quindi oggettivamente il rischio dell'incidente esiste, come potevamo prevedere con l'approssimarsi delle elezioni. Da questo punto di vista la gestione politica diventa più complicata e va rafforzata". Lo afferma in un'intervista al quotidiano La Stampa il ministro del Lavoro Andrea Orlando, in merito alla tenuta del Governo. "Per quanto siano comprensibili le esigenze di parte o persino l'occhio ai sondaggi – aggiunge -, spero che nelle prossime settimane si tenga conto del vero interesse generale. Questo non significa affatto dover rinunciare al confronto e al conflitto politico anche duro, ma stiamo attenti a collegare questo confronto ai temi reali del Paese. Altrimenti si rischia non solo di mettere a repentaglio la stabilità, ma la credibilità stessa delle istituzioni. Voglio essere chiaro: si può correre il rischio di rompere su una grande questione sociale, ma farlo su questioni simboliche, questo allargherebbe ancora di più il solco tra eletti e opinione pubblica". – foto agenziafotogramma.it – (ITALPRESS). sat/red 07-Lug-22 08:43

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

“Il viaggio della Dandola”, in arrivo il nuovo libro di Stefano Caroldi

Articolo successivo

Calciomercato: Torino. Dal Marsiglia arriva in prestito Radonjic

0  0,00