Mattarella “Non respingere i migranti quando sono sulle navi”

1 minuto di lettura

ROMA (ITALPRESS) – "Oggi rischiamo un nuovo impoverimento, rappresentato dall'emigrazione disordinata e irregolare verso Occidente di tante energie giovanili che sarebbero preziose per lo sviluppo del continente. Le crisi internazionali, pandemica, climatica, unitamente alle conseguenze scatenate dalla Federazione Russa con la guerra, aprono a spinte accentuate di nuove emigrazioni". Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, nel suo intervento a Lusaka all'Assemblea Nazionale in occasione della Visita Ufficiale in Zambia. "Di qui la preoccupazione espressa dal Presidente Hichilema nel suo recente intervento al Parlamento Europeo, a Strasburgo, nell'evidenziare come l'agevolazione della circolazione della manodopera dovrebbe e potrebbe contribuire allo scambio di conoscenze tra pari, migliorando il flusso di informazioni e portando nuove innovazioni – ha sottolineato Mattarella -. Accordi formali per la circolazione delle persone tra le nostre regioni – ha aggiunto – contribuiranno anche a ridurre la migrazione illegale. "Serve l'apertura di canali formali per arrestare questo problema alla fonte – ha osservato – lavorando insieme, nella convinzione che non sia salutare respingere le persone sulle navi una volta che hanno avuto accesso nei vostri Paesi mentre è possibile evitare questo in anticipo, in modo proattivo". Sottoscrivo queste parole". – foto ufficio stampa Quirinale – (ITALPRESS). sat/red 07-Lug-22 18:26

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Tennis: Wimbledon. Jabeur-Rybakina la finale femminile

Articolo successivo

La bandiera dei Giochi del Mediterraneo in Italia per Taranto 2026

0  0,00