Tavares e presidente Portogallo celebrano 60°anniversario sito Mangualde

4 minuti di lettura

AMSTERDAM (ITALPRESS) – Il CEO di Stellantis, Carlos Tavares, e il presidente della Repubblica del Portogallo, Marcelo Rebelo de Sousa, hanno celebrato oggi il 60° anniversario del sito di Mangualde, in Portogallo. Stellantis ha inoltre annunciato che Fiat Doblò diventerà il quarto modello realizzato nello stabilimento produttivo di Mangualde, andando ad aggiungersi alla gamma dei veicoli commerciali leggeri (LCV) composta da Peugeot Partner, Citroën Berlingo e Opel Combo. "Il nostro desiderio è quello di acquisire la leadership del mercato dei veicoli commerciali, e l'aggiunta di Fiat Doblò al portofolio dei modelli prodotti a Mangualde ci consentirà di essere più efficienti, di migliorare la nostra competitività e di offrire quanto di meglio possa esistere ai nostri clienti professionali" ha dichiarato il CEO di Stellantis Carlos Tavares. "Oggi celebriamo anche i numerosi membri del nostro team per l'impegno profuso nella produzione sostenibile con l'installazione del parco di energia solare che, una volta completato, fornirà un terzo del fabbisogno energetico dello stabilimento. Desidero inoltre ringraziare sentitamente il Presidente per essere con me oggi a rendere omaggio all'industria automobilistica portoghese". "Dovevo essere qui oggi, insieme a tutti voi, per celebrare i 60 anni di vita del sito di Mangualde. Questo stabilimento ha avuto un percorso unico, superando ogni tipo di crisi e riuscendo a resistere, fino ad arrivare ai giorni nostri con una reputazione senza pari, che lo pone ai vertici in termini di qualità ed efficienza a livello globale. In quanto parte di Stellantis, Mangualde rappresenta uno dei leader nel settore dei trasporti e della mobilità, tra i più globali al mondo", ha dichiarato Sua Eccellenza il Presidente della Repubblica portoghese Marcelo Rebelo de Sousa. "Sono venuto qui oggi per sentire una buona notizia: Stellantis aggiunge un altro marchio e un altro modello al portfolio di questa fabbrica. E, inoltre, il lancio di un progetto che aiuterà il Portogallo a continuare a guidare la transizione climatica ed energetica. Congratulazioni a tutti!". Il Presidente della Repubblica ha approfittato della sua presenza a Mangualde per consegnare l'Ordine al Merito ad António Loureiro Marques, il più anziano dipendente del sito. Con questo gesto, il Presidente della Repubblica ha simbolicamente esteso l'onorificenza a tutti coloro che negli ultimi 60 anni hanno contribuito al successo del centro di Mangualde. Dalla sua apertura nel 1962, lo stabilimento produttivo Stellantis di Mangualde ha prodotto 1,5 milioni di veicoli. Si tratta di una colonna portante dell'attività industriale portoghese, dalla cui linea di produzione esce circa un veicolo su quattro di quelli prodotti in Portogallo. Nello stabilimento vengono attualmente realizzati i modelli Citroën Berlingo Van/Berlingo, Peugeot Partner/Rifter e Opel Combo Cargo/Combo Life, tutti eletti "International Van of the Year" nel 2019. I modelli Berlingo, Partner e Combo "targati" Mangualde sono i veicoli commerciali più richiesti da clienti professionali e aziende, e sono i tre LCV più venduti in Portogallo, con una quota di mercato totale del 32%. Nel 2021, dallo stabilimento Stellantis sono usciti in totale 67.841 veicoli, equivalenti a quasi un quarto (23,5%) del volume totale dei veicoli prodotti in Portogallo. Previsto per il mese di ottobre, Fiat Doblò diventerà il quarto modello realizzato a Mangualde, andando ad aggiungersi alla lista dei 22 modelli realizzati negli stabilimenti nei suoi 60 anni di vita, tra cui i tre modelli attualmente in produzione. L'introduzione di Doblò rafforza l'impegno di Stellantis nei confronti dell'industria portoghese, accrescendo al tempo stesso l'efficienza e la competitività. Questa scelta mira a soddisfare le esigenze di un mercato automobilistico sempre più diversificato ed esigente, costantemente influenzato da fattori esterni. Stellantis ha inoltre annunciato la realizzazione di un progetto per la produzione di energia solare fotovoltaica per l'autoconsumo. Una volta implementato nella sua interezza, coprirà il 31% del fabbisogno annuale di elettricità dell'impianto di Mangualde, con una riduzione della produzione di emissioni di CO2 pari a 2.500 tonnellate all'anno, corrispondenti al volume di CO2 assorbito da circa 16.000 alberi. Tale sforzo rientra nell'impegno, contenuto nel piano strategico di Stellantis Dare Forward 2030, di azzerare le emissioni nette di carbonio entro il 2038, con una riduzione del 50% entro il 2030, e di contribuire alla realizzazione di un futuro sostenibile. Risultato di un investimento di oltre 3,2 milioni di euro in collaborazione con Prosolia Energy, il progetto comprenderà 6.363 pannelli fotovoltaici che occuperanno un'area equivalente a sei campi da calcio. Il parco energetico avrà una capacità installata di 3.436 MWp, equivalente al consumo annuale di 320 famiglie e consente di accrescere, in modo pulito e sostenibile, la competitività del complesso in un contesto sempre più marcato da continui picchi del costo dell'energia. Il completamento della fase 1 del progetto è previsto per il terzo trimestre del 2022, mentre nelle previsioni la fase 2 dovrebbe partire nei primi mesi del 2023. Nell'ambito di questo investimento verrà creata una zona di consumo energetico sostenibile in collaborazione con la municipalità di Mangualde e le aziende limitrofe, che a loro volta godranno dei benefici offerti dallo sfruttamento di questa forma di energia solare. Il centro produzione di Mangualde è la sede di quattro laboratori dediti allo studio e all'adozione di nuove tecnologie e nuovi processi in grado di rendere la produzione più sostenibile, digitale e connessa. Fondato da Stellantis nel 2022, un ecosistema collaborativo di partner, che vede la partecipazione di start-up, atenei, fornitori, centri tecnici e del governo portoghese, è dedicato all'attività di ricerca e sviluppo legata all'IoT (Internet of Things), al 5G (e ben presto al 6G), all'ingegneria di processo e alla produzione additiva. Al suo interno si dà inoltre estrema importanza alla formazione dei professionisti del futuro. Tra i partner figurano l'Instituto Politécnico de Viseu (Politecnico di Viseu), l'Università di Porto, l'Università di Coimbra, i fornitori Simoldes e HFA e il Centro Tecnológíco de Automoción de Galicia (CTAG: Centro tecnologico dell'automobile della Galizia). -foto ufficio stampa Stellantis – (ITALPRESS). mgg/com 07-Lug-22 21:37

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Nadal si ritira da Wimbledon “Non posso rischiare”

Articolo successivo

Donadoni e Ambrosini tra i premiati con il ‘Fair Play Menarini’

0  0,00