Pecoraro Scanio ad Atene, “Mare affoga tra plastica e inquinanti”

1 minuto di lettura

ROMA (ITALPRESS) – Alfonso Pecoraro Scanio, presidente della Fondazione Univerde e ex ministro dell'ambiente, ha incontrato ad Atene Tatiana Hema, coordinatrice dell'organizzazione dell'Onu che si occupa del Mediterraneo, Unep-Map per rilanciare a livello internazionale la campagna #mediterraneoDaRemare, arrivata al dodicesimo anno. La campagna, promossa dalla Fondazione Univerde, diffonde la sensibilizzazione e le best practice associative, istituzionali e imprenditoriali a difesa del mare, con il supporto di Marevivo e Guardia Costiera e di altri partner. Hema ha ringraziato Pecoraro Scanio "per il suo sostegno a UnepMap da ministro prima e ora con la fondazione Univerde" ribadendo "la necessità di impegno per la tutela di mare e coste". Per Pecoraro Scanio: "L'Italia è l'unico paese del G7 totalmente nel Mediterraneo e ha il dovere di essere protagonista della difesa di questo mare importante e fragile. Le plastiche e gli inquinanti rischiano di affogare questo ecosistema prezioso già impattato da emergenza climatica. Abbiamo norme, tecnologie e professionalità civili e militari che possono contrastare il degrado. Occorre volontà politica e presa di coscienza collettiva. Per questo – ha concluso – chiamiamo tutti all'azione dal 25 settembre giornata mediterranea delle coste, al 28 settembre in cui ci sarà a Tangeri un evento mondiale". (ITALPRESS). – credit photo Fondazione Univerde – fag/red 18-Ago-22 10:35

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Renzi “Sogno Draghi, ma se Meloni avrà numeri saremo opposizione leale”

Articolo successivo

Michelin lascia la Formula E dopo otto stagioni

0  0,00