Da Intesa Sanpaolo sostegno alla produzione del film su Enzo Ferrari

2 minuti di lettura

MILANO (ITALPRESS) – La produzione cinematografica internazionale sulla storia di Enzo Ferrari avrà il sostegno di Intesa Sanpaolo e Comerica. L'istituto di credito guidato da Carlo Messina e la banca d'affari americana hanno siglato l'accordo di co-funding. La quota di finanziamento in capo a Intesa Sanpaolo ammonta a complessivi 22.250.000 euro e ha la finalità di sostenere la copertura del cashflow della produzione. Michael Mann, candidato quattro volte all'Oscar, ha iniziato la produzione del film Ferrari, interpretato dal candidato all'Oscar Adam Driver nel ruolo di Enzo Ferrari, dalla vincitrice dell'Oscar Penélope Cruz nel ruolo di Laura Ferrari, da Shailene Woodley nel ruolo di Lina Lardi, da Patrick Dempsey nel ruolo del pilota di auto da corsa Piero Taruffi, da Jack O'Connell nel ruolo del pilota di auto da corsa Peter Collins, da Sarah Gadon nel ruolo di Linda Christian e da Gabriel Leone nel ruolo del carismatico Fon De Portago. Girando orgogliosamente in Italia, il leggendario Michael Mann porta la sua passione per i personaggi straordinariamente vividi che hanno creato la fusione di arte in movimento e potenza da corsa che è la Ferrari in un'esperienza cinematografica epica, ambientata nel mondo volatile e pericoloso delle corse automobilistiche degli anni Cinquanta. Mann dirige la sceneggiatura sua e di Troy Kennedy Martin (The Italian Job), basata sul libro di Brock Yates, Enzo Ferrari – The Man and the Machine. Mann produrrà il film attraverso la sua società Moto Pictures insieme a P.J. van Sandwijk e John Lesher, oltre a John Friedberg, Lars Sylvest, Thorsten Schumacher, Gareth West e Thomas Hayslip, con l'importante supporto dei produttori Andrea Iervolino e Monika Bacardi tramite la ILBE e la loro partecipata Welcome to Italy, quest'ultima come produttore esecutivo con il supporto di Niels Juul. "Con questa operazione – si legge in una nota – Intesa Sanpaolo si conferma prima banca di riferimento per la produzione audiovisiva in Italia, vettore di immagine e cultura italiana all'estero. Si tratta, infatti, di un nuovo modello operativo strutturato da Intesa Sanpaolo per il sostegno alle produzioni indipendenti internazionali che vogliono realizzare le loro produzioni in Italia, dando un importante impulso alla crescita dell'industria audiovisiva italiana e una ricaduta positiva in termini occupazionali e sociali". "Intesa Sanpaolo, attraverso il Desk specialistico Media & Cultura, è leader nel mercato nazionale dell'audiovisivo – ha sottolineato Anna Roscio, responsabile direzione Sales & Marketing Intesa Sanpaolo -. Offriamo un solido supporto specialistico sia in fase di strutturazione del progetto, con servizi di consulenza sui diversi aspetti finanziari, sia per il sostegno economico in fase realizzativa. Crediamo nel valore e nelle potenzialità dell'industria cinematografica italiana e confermiamo il nostro impegno per sostenerla e rilanciarla anche attraverso progetti di sviluppo in linea con gli obiettivi del PNRR. Nell'ambito del programma strategico di finanziamenti Motore Italia, Intesa Sanpaolo ha messo a disposizione 500 milioni di euro per il rilancio del settore audiovisivo, offrendo soluzioni per la transizione digitale e il recupero della competitività, la gestione delle produzioni e apertura al mercato internazionale, oltre all'anticipo del credito IVA e alla cessione del credito di imposta". Intesa Sanpaolo è leader nel mercato nazionale dell'audiovisivo con circa 2 miliardi di euro erogati a favore del settore dal 2009, oltre 200 operatori della filiera nazionale sostenuti, circa 550 opere sostenute nella produzione tra film e serie tv e circa 150 tra spot pubblicitari, factual e format tv. – foto Agenziafotogramma.it – (ITALPRESS). sat/com 03-Set-22 11:30

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

QuiEuropa Magazine – 3/9/2022

Articolo successivo

Turismo Magazine – 3/9/2022

0  0,00