Energia, Calenda “Sì allo scostamento di bilancio se necessario”

1 minuto di lettura

ROMA (ITALPRESS) – "Quello che serve sono circa 15 miliardi di euro per appiattire il costo dell'energia per le imprese. Se non si mettono questi 15 miliardi non ci sarà l'impresa e si governerà sulle macerie. Se il governo li ha, e io credo che ne abbia circa 12-13, benissimo. Se il governo non li ha e deve mettere 3 miliardi di scostamento, lo deve fare. Non perché io sia a favore degli scostamenti di bilancio, perché non lo sono, ma perché costerà molto di più intervenire dopo in termini di cassa integrazione, sussidi di disoccupazione e reddito di cittadinanza". Lo ha detto Carlo Calenda, leader di Azione, in un incontro organizzato dalla CNA. "Sono 20 giorni – ha affermato – che sto chiedendo un time out alla politica sulla questione energetica. Mi hanno preso in giro dicendo che volevo annullare la democrazia". – foto Agenziafotogramma.it – (ITALPRESS). xa5/sat/red 13-Set-22 14:47

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Elezioni, Letta “Non ci saranno inciuci”

Articolo successivo

Calcio: Champions. Pioli “Domani non decisiva ma molto importante”

0  0,00