Tumori, riparte il Frecciarosa per la prevenzione

3 minuti di lettura

ROMA (ITALPRESS) – Tornano a ottobre le visite gratuite a bordo dei treni di Ferrovie dello Stato con l'iniziativa "Frecciarosa", il progetto di prevenzione del tumore al seno promosso dalla Fondazione IncontroDonna con il gruppo FS Italiane con il patrocinio del ministero della Salute. "Il Frecciarosa è un'iniziativa che noi ormai facciamo da anni e che prevede il fatto che durante un viaggio in treno uno possa fare una visita e in qualche modo pensare a se stesso, pensare alla propria salute. La novità di quest'anno è che dopo il Covid abbiamo ripreso, più di prima, a moltiplicare tutti i nostri servizi, sia sui regionali sia sulle frecce", ha detto Luigi Corradi, amministratore delegato e direttore generale di Trenitalia, "stiamo cercando di avvicinarci ancora di più a quella che noi chiamiamo la sostenibilità sociale, non soltanto una sostenibilità economica o ambientale, vogliamo avvicinarci a tutte le persone, creando dei servizi che non sono solo spostarsi da un punto A ad un punto B ma durante lo spostamento mettere a disposizione il treno per altre cose, stiamo crescendo, stiamo cercando di raggiungere tutta Italia, oggi rilanciamo ancora più forte un'attività che già facciamo". Per tutto il mese di ottobre sarà possibile, gratuitamente, fare visite, screening, ecografie, ricevere consulenze a bordo dei treni ad Alta Velocità, Intercity e Regionali e nei FrecciaLounge di Roma e Milano. "Il tumore della mammella è il più frequente in tutta la popolazione italiana. Da pochi giorni la Commissione dell'Unione Europea della Salute (Europe's Beating Cancer Plan) ha stabilito, tramite nuove raccomandazioni, che lo screening mammografico dovrà essere previsto in tutta Europa per la fascia di età 45-74 anni", ha ricordato Adriana Bonifacino, presidente Fondazione IncontraDonna, "l'obiettivo dell'Europe Beating Cancer Plan non si ferma al raggiungimento del 90% di screening per il tumore mammario entro il 2025, ma mira a raggiungere le stesse percentuali per colon-retto e cervice, oltre ad estendere gli screening verso altre tipologie di neoplasie come prostata, polmoni e stomaco. Frecciarosa, in linea con le nuove indicazioni, è il progetto che per primo in Italia, già da 12 anni, ha aperto con il Vademecum della Salute a raccomandazioni per la prevenzione oncologica a più ambiti, compresi gli stili di vita che rimangono un'arma imprescindibile contro il cancro". Sono 55 mila all'anno le nuove diagnosi sul tumore al seno ma la mortalità è diminuita del 7 per cento negli ultimi sei mesi. Per Vito Cozzoli, presidente e amministratore delegato Sport&Salute S.p.A. " i corretti stili di vita giocano un ruolo di fondamentale importanza nella vita delle persone, fin dall'infanzia, promuovere lo Sport vuol dire promuovere il benessere fisico e di conseguenza la Salute, nostro bene primario". Tra gli obiettivi dell'iniziativa c'è quello di incentivare la cultura della prevenzione e favorire la diagnosi precoce del tumore alla mammella che, grazie anche ad una maggiore attenzione agli screening, ha visto diminuire la mortalità di quasi il 7 per cento negli ultimi sei anni. Le ragazze del nuoto sincronizzato sono tra le testimonial del Frecciarosa 2022: "Per noi è un orgoglio partecipare a questo grande evento, grazie alla collaborazione di Frecciarossa, siamo qua per portare avanti questo grande progetto, lo sport è un veicolo importante, dove oltre a socializzare previene anche le malattie, grazie ad una sana alimentazione e grazie alle visite periodiche i nostri atleti sono sempre monitorati", il commento di Patrizia Giallombardo, Ct della nazionale femminile del nuoto sincronizzato. "Oggi nel mondo sono in sviluppo centinaia di farmaci per malattie che colpiscono esclusivamente o prevalentemente le donne, con un impegno nella Ricerca – in Italia in totale, si spendono 1,7 miliardi di euro all'anno, dei quali 700 milioni in studi clinici – che cresce sempre più anche nelle tematiche di genere", ha concluso Marco Zibellini, capo della Direzione Tecnico-Scientifico di Farmindustria, "le nostre imprese sono in prima linea per diffondere la cultura della prevenzione, a partire dai propri collaboratori. Aziende leader nell'occupazione femminile che raggiunge quota 43% dei dipendenti (rispetto alla media dell'industria del 29%) e sale al 51% nella R&S. Donne che ricoprono spesso ruoli di responsabilità: sono infatti il 43% di dirigenti e quadri (55% tra gli under 35): nella farmaceutica la parità di genere è da anni una realtà. "Ottobre è il mese internazionale per la prevenzione del tumore del seno e Frecciarosa porterà la consulenza oncologica e le visite con gli specialisti in tutta Italia, isole maggiori comprese, a e anche online attraverso la piattaforma www.frecciarosa.it dove è possibile consultare il calendario delle tappe. – foto ufficio stampa Ferrovie dello Stato Italiane – (ITALPRESS). xc3/sat/red 30-Set-22 14:50

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Calcio: Serie A. Kim miglior giocatore settembre “Un vero baluardo”

Articolo successivo

Asterix & Obelix – Il regno di mezzo, il trailer

0  0,00