/

Totti e Ilary: a giudizio anche borse, scarpe e rolex

1 minuto di lettura

Franco Battiato cantava “la stagione dell’amore viene e va”, perchè si sa, la maggior parte delle volte la fiamma tende a spegnersi, al contrario di come siamo abituati a credere.

Sicuramente questo non è – o forse non era- il caso della coppia più famosa e amata dagli Italiani durante questi ultimi anni, stiamo certamente parlando dell’ex capitano della Roma, Francesco Totti, e dell’affascinante Showgirl Ilary Blasi i quali, da mesi ormai, hanno comunemente scelto la via del divorzio.

Certo è che nessuno se lo aspettava – neanche loro probabilmente – ma ancor più inaspettato è stato il comportamento, alquanto immaturo, con cui hanno gestito la faccenda già molto difficile di per se. Sembrerebbe infatti che, il Pupone e l’ex velina, si siano nascosti oggetti di valore, come scarpe griffate, Rolex, borse e vestiti, a vicenda. Pare che il via l’abbia dato la Blasi (almeno secondo Totti), trafugando dalla cassetta di sicurezza dei costosissimi orologi Rolex dell’ex capitano giallorosso. Totti successivamente, avrebbe pensato bene di giocare allo stesso gioco della moglie, nascondendole decine tra scarpe, vestiti e borse firmate. Com’è che si dice? Occhio per occhio dente per dente, no??

Ciò che viene naturale è chiedersi se fosse veramente necessario arrivare a tutto ciò, considerando soprattutto che, la coppia, ha ben tre figli che assistono a questo assurdo teatrino!

C’è chi dice che sia stato tutto progettato per attirare una maggiore audience e c’è chi invece sostiene che sia una tattica giudiziaria utilizzata da Totti. Chissà se il nostro caro Pupone riuscirà a vincere anche questa partita!

Nulla può essere affermato con certezza a parte il fatto che, i due, stanno pian piano perdendo tutta la credibilità acquistata in questi ultimi 15 anni. Sicuramente un’uscita di scena da vere celebrità, ma chissà, considerando il progresso della vicenda, forse il bello deve ancora venire!

di Francesca Pandolfi

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

La Barba al Palo – Osimhen prodigio da studiare

Articolo successivo

Zangrillo “Nella Pubblica Amministrazione serve velocità e risultati”

0  0,00