Rave party a Modena: cosa è successo davvero? (VIDEO)

1 minuto di lettura

Durante la giornata del 29 Ottobre, ha avuto inizio a Modena una festa clandestina, intitolata “Witchtek 2K22”, che è riuscita a radunare circa 3.500 persone provenienti non solo da tutta Italia, ma anche da altri Paesi europei.

Il maxi rave consumatosi in un capannone del modenese, ha attirato l’attenzione dell’opinione pubblica e delle istituzioni, non solo per la sua portata, ma anche perché tra i partecipanti erano presenti numerosi minorenni e personalità che probabilmente la collettività non si sarebbe aspettata di ritrovare all’interno di un rave techno.

Tra esse sono stati individuati infatti anche educatrici e avvocati. Le prime reazioni, ma anche  provocazioni, dal mondo della politica sono state immediate, in particolare modo dalle opposizioni. Difatti il PD ha invitato il governo a non usare maniere forti e inutili, ma nonostante ciò Pientedosi ha optato per una linea dura.

La vicenda si è conclusa pacificamente nella giornata del 31 Ottobre, senza la necessità di interventi di forza da parte degli organi competenti, grazie ad una mediazione tra la Digos e i partecipanti, la quale ha fatto chiudere la manifestazione con un giorno di anticipo rispetto al previsto.

L’episodio verificatosi in Emilia Romagna ha favorito però la creazione di forti spaccature, poiché mentre il presidente della Regione  Stefano Bonaccini, ha commentato con soddisfazione la conclusione  positiva della vicenda, invece Michele Barcaiuolo, senatore di Fratelli d’Italia e coordinatore in Emilia-Romagna del partito di Giorgia Meloni, ha affermato: “Non pensavo che il rispetto della legge potesse essere una cosa che dividesse maggioranza e opposizione».

È quindi chiaro che nonostante il rave abbia trovato la sua risoluzione ultima in dinamiche pacifiche, il clima politico resta chiaramente infervorato.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Piazza Trilussa, o meglio, di violenza? (VIDEO)

Articolo successivo

Teatro India: la compagnia Sotterraneo porta in scena l’Angelo della Storia

0  0,00