Bmw, inaugurata a Milano la mostra “The Italians’ touch”

1 minuto di lettura

MILANO (ITALPRESS) – Inaugurata oggi nella House of Bmw di via Verri 10 a Milano, la mostra "The Italians' touch" ideata da Bmw Italia in collaborazione con Bmw Group Classic. Il percorso espositivo rappresenta un omaggio agli italiani che hanno contribuito, e contribuiscono ancora oggi, alla storia dell'azienda e un momento di ispirazione per le sfide future. La mostra resterà aperta al pubblico dal 7 dicembre 2022 al prossimo 2 gennaio 2023. "Perché una mostra? Perché se la House of Bmw è il luogo dove l'hi-tech incontra l'hi-touch – ha dichiarato Massimiliano Di Silvestre, Presidente e Amministratore Delegato di Bmw Italia – abbiamo pensato insieme al collega Andreas Braun, curatore del Bmw Museum di Monaco, che fosse un'opportunità straordinaria raccontare l'Italian touch, anzi "The Italians' touch" che ha caratterizzato, e caratterizza ancora oggi, una parte importante della storia della Bmw a livello globale. Questa mostra è una storia nella storia. Ma anche una storia di passione, di innovazione, di talento e di persone. Sono queste alcune delle parole chiave alla base del successo del Bmw Group, un'azienda globale, presente in 140 paesi nel mondo e con una storia di oltre 100 anni, e del suo legame con l'Italia". "L'obiettivo di questa iniziativa – ha concluso Di Silvestre – va oltre l'apprezzamento delle eccellenze italiane che hanno fatto la differenza ciascuno nella sua specialità, e vuole rappresentare un messaggio di stimolo per le persone di Bmw Italia, partendo dal sottoscritto, a continuare a fare la differenza soprattutto in questa fase di profonda trasformazione del mercato, della tecnologia e del modello di business". foto: ufficio stampa Bmw Group Italia (ITALPRESS). tvi/com 07-Dic-22 18:18

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Presentata a Roma l’edizione 2023 del Calendario Cites

Articolo successivo

Piantedosi “Nessuna autorizzazione a centri cinesi, massima attenzione”

0  0,00