/

“Roma. Silenziosa bellezza”: al Vittoriano va in mostra una Roma inedita e silenziosa

1 minuto di lettura

Fino al 28 febbraio 2023, nella Sala Zanardelli del Vittoriano a Roma, è allestita la mostra fotografica Roma. Silenziosa bellezza, a cura di Roberto Koch e Alessandra Mauro, organizzata daWebuild con l’Istituto VIVE, col patrocinio del Comune di Roma. Un viaggio insolito nei luoghi della Città Eterna, che rinnova la meraviglia di riscoprirne la bellezza più vera e più intensa.

Attraverso gli scatti realizzati da Moreno Maggi nel 2020 durante i mesi del lockdown, l’esposizione, a ingresso libero, restituisce una Roma diversa da come siamo soliti percorrerla e viverla. Una Roma resa straordinariamente bella dal silenzio di quei giorni, in uno spazio normalmente assediato dal traffico e dal sovraffollamento, per restituire il volto vero e inossidabile alla città, pronta ad ospitare i grandi eventi internazionali dei prossimi anni.

Una Roma inedita mai vista prima, catturata nella sua anima più profonda: è questo l’intento del progetto espositivo, ovvero promuovere un dibattito costruttivo sui temi legati alla concezione di città vivibile, di urbanistica e di mobilità e sui possibili futuri paradigmi del vivere urbano, per trasformare l’esperienza della pandemia nell’occasione per ripensare gli ambienti e le infrastrutture, partendo dai bisogni delle comunità in una nuova ottica di sostenibilità, dai centri alle periferie.

“La mostra e il progetto rientrano in pieno nelle nostre linee d’azione”, afferma Edith Gabrielli, direttrice generale dell’istituto VIVE. “Fin dal suo costituirsi, nel novembre 2020, l’istituto ha perseguito attraverso la ricerca in ambito museologico e storico-artistico una strategia che unisce e valorizza il Fatto-in-Italia e l’identità del nostro Paese. Roma. Silenziosa bellezza, frutto di una collaborazione tra il VIVE e Webuild, rappresenta una dimostrazione concreta della possibilità di mantenere in equilibrio, nel segno dell’arte e della cultura, la dignità istituzionale e lo spirito dell’impresa privata”.

I visitatori saranno accompagnati in un’inedita passeggiata romana, attraverso fotografie, video e proiezioni multimediali. Le immagini illuminano dagli scorsi giorni anche Palazzo Venezia, grazie ad un videomapping, ideato e realizzato da Webuild, con proiezioni che alternano foto e brevi giochi di luce e che saranno visibili ogni sera dalle 18.30 alle 23.30 fino al 28 febbraio.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Sanità, rapporto Crea, Salutequità “è allarme disuguaglianze”

Articolo successivo

Calcio: Fiorentina. Commisso “Mi aspetto di più,felice per la Primavera”

0  0,00