Mercato dell’energia, tra crisi, obbligo di libero mercato e riforme. A Milano un workshop per fare chiarezza

2 minuti di lettura

(Adnkronos) – L’11 e 12 maggio Stantup organizza il workshop “Numeri Sotto Controllo”, per aiutare i Reseller del settore energetico a non perdere la bussola. 

Milano, 9 maggio 2023 – Non c’è pace per il settore energetico. Dopo la fine di quello che è stato definito l’annus horribilis per il comparto, anche il 2023 è iniziato all’insegna della criticità. Inoltre, a dare un ulteriore scossone, da aprile anche i condomini e le PMI dovranno necessariamente passare al mercato libero dell’energia, passaggio che dal 10 gennaio 2024 sarà chiesto anche ai privati. 

E mentre il Consiglio Europeo esorta gli Stati membri ad avviare una riforma legislativa, nel tentativo di adottare un quadro condiviso entro
la fine del 2023, i rivenditori continuano a soffrire e sono già in 19 ad aver chiuso i battenti definitivamente, solo in Italia. Ed è a loro che si rivolge “Numeri Sotto Controllo”, il prossimo workshop di Stantup Service S.r.l., società di servizi in outsourcing, consulenza e formazione nel mercato libero dell’energia. L’appuntamento è l’11 e il 12 maggio, a Milano, presso l’hotel Hilton Milan, in zona Porta Venezia, vicino alla stazione di Milano Centrale. 

Due giorni in cui si affronteranno i temi fondamentali per l’imprenditoria con un approccio pratico e concreto, grazie al contributo di commercialisti, revisori dei conti, dirigenti bancari ed esperti analisti finanziari, che supporteranno i partecipanti nella crescita imprenditoriale. 

I numeri (e come tenerli sotto controllo) saranno alla base del workshop. Un dato, infatti, ha valore solo se sappiamo leggerlo ed inquadrarlo in un contesto più ampio, comprendendone gli effetti che ha o potrebbe avere su tutti gli altri numeri. Si parlerà di bilancio, e di come redigerlo, dell’identificazione dei KPI economico/finanziari più rilevanti e della loro gestione, ma anche di come mantenere il budget sotto controllo, anche grazie a business plan strategici ed action plan che migliorino il rating del business e consentano di comunicare efficacemente con tutti gli stakeholder. 

“Per sopravvivere e operare efficacemente nel mercato energetico il controllo della rotta e quindi dei numeri è fondamentale – spiega Giuseppe dell’Acqua Brunone, Ceo e Co-Founder di Stantup – perché per valutare le prestazioni di un’azienda in modo completo, è importante considerare una gamma di numeri, che vanno analizzati da diverse angolazioni. 

Per questo in Stantup abbiamo pensato e strutturato una full immersion di due giorni in cui, con speaker esperti del settore, andremo ad affrontare 5 temi fondamentali per i reseller di energia. Avere una visione completa di quanto accade ed un buon controllo dei numeri consente di gestire l’azienda con più consapevolezza, rendendola più performante”. 

“La soddisfazione dei dipendenti, la qualità dei prodotti o servizi, la gestione dei rischi, la reputazione dell’azienda e l’impatto sociale e ambientale sono solo alcune delle variabili che possono influire sulla sostenibilità e sul successo a lungo termine di un’azienda, che non troverai mai nel fatturato, ma è bene che tu tenga in considerazione. – Aggiunge Alessio Dell’Acqua Brunone, Direttore Generale e co-Founder di Stantup Service – In questo workshop, con il contributo di molti altri professionisti e figure di spicco del settore, vogliamo insegnare a tutti i reseller a tenere sotto controllo i numeri della loro azienda”. 

Tra i relatori, oltre a Giuseppe Dell’Acqua Brunone, anche Alessandro Greco, CMO di Stantup, Giuseppe Puttini, Co-Founder First Tax & Legal, Alberto Ferlin, Ferlin Tiozzo, Vito De Laurentis, BDO Italia, Paolo Pescetto, Presidente di Arkios Italy & Red Fish. 

Per registrarsi all’evento: https://www.stantup.it/numeri2023/
 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Ciclismo: Tour2023. Nardella “Il 30 giugno a Bilbao per grande partenza”

Articolo successivo

Foggia, killer confessa: “Jessica si è trovata nel momento sbagliato”

0  0,00