Salute: per 26% italiani benessere è peggiorato, 1 su 5 si è rivolto a psicologo

1 minuto di lettura

(Adnkronos) – La situazione economica, problemi di salute, l’aumento dei prezzi e il caro-bollette rubano il sonno e la serenità degli italiani. Per il 26%, rispetto a un anno fa, il benessere psicologico è sensibilmente peggiorato. Tanto che quasi uno 5 si è rivolto alle cure di un esperto. E’ quanto emerge dall’indagine realizzata dall’Istituto Piepoli per il Consiglio nazionale dell’Ordine degli psicologi (Cnop) su un campione rappresentativo della popolazione italiana.  

Rispetto a un anno fa, gli italiani sembrano meno sereni. Se c’è un 11% che considera migliorato il proprio benessere psicologico, per il 26% è peggiorato, con un saldo negativo di -15%. Il peggioramento è stato avvertito in egual misura tra uomini (26%) e donne (27%), ma soprattutto nella fascia più produttiva sul lavoro, quella 35-54 anni, dove si registra un -23%.  

L’indagine rileva che quasi un italiano su cinque (17%) si è rivolto alle cure di un esperto. La percentuale è abbastanza simile tra uomini (16%) e donne (18%), ma aumenta sensibilmente nella fascia di popolazione più giovane, quella dai 18 ai 35 anni, dove a ricorrere allo psicologo è il 25%.  

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Fecondazione, nato primo bimbo in Gb con Dna di 3 ‘genitori’

Articolo successivo

L’86% degli italiani vuole psicologo a scuola, indagine Cnop

0  0,00